“Chiama tuo figlio Eustachio e ti pago”. L’originale iniziativa a Matera: “Così tuteliamo i nomi tradizionali”

WhatsApp
Telegram

L’associazione “Maria Santissima della Bruna” di Matera ha ideato un’iniziativa interessante per promuovere la devozione al santo patrono Sant’Eustachio e mantenere viva la tradizione.

Cosa prevede l’iniziativa?

Un contributo economico simbolico verrà donato ai genitori che chiameranno il loro figlio nato nel 2024 con il nome Eustachio: “Sarà donato un simbolico contributo economico ai genitori che attribuiranno il nome Eustachio ai nuovi nati nel 2024. Il nostro è un piccolo gesto per ringraziarli della volontà di perpetuare il nome del nostro santo patrono, anche tra le prossime generazioni”, spiega al Corriere della Sera, il presidente dell’associazione, Bruno Caiella. Da qui, dunque, il suo invito: “Possono contattarci tutti coloro che desiderano ricevere maggiori informazioni su questa iniziativa”.

Perché questa iniziativa?

L’associazione vuole ringraziare i genitori che scelgono di perpetuare il nome del santo patrono tra le nuove generazioni.

Qual è il culto di Sant’Eustachio a Matera?

Sant’Eustachio è venerato come esempio di fede e fermezza di fronte alle avversità. La leggenda narra che salvò la città dai Saraceni nel 994. La sua festa si celebra il 20 settembre con una processione della statua del santo.

WhatsApp
Telegram

“Percorsi abilitanti 30 CFU ai sensi dell’art. 13 del DPCM 04/08/2023”.  Hai tempo solo fino al 27 giugno 2024. Contatta Eurosofia