Chi può avere l’anticipo del TFR/TFS: ecco come fare la domanda

WhatsApp
Telegram

Dall’1 febbraio 2023, l’INPS permette ai pensionati iscritti alla Gestione Unitaria Creditizia e Sociale, il fondo mutualistico degli statali, di ottenere un’anticipazione del loro Tfr/Tfs. Questa innovativa decisione è stata rivelata nella circolare del 7 settembre pubblicata sul sito ufficiale dell’INPS.

Dettagli dell’anticipo: I dipendenti pubblici possono richiedere l’anticipazione di una porzione o dell’intero Tfr/Tfs maturato ma non ancora esigibile. L’ente offre questo servizio con un tasso d’interesse fisso dell’1% e una ritenuta per spese amministrative pari allo 0,50%.

L’importo viene erogato in un’unica soluzione ai richiedenti aventi diritto, attraverso una cessione pro solvendo della quota maturata, disponibile ma non ancora esigibile del Tfr/Tfs. Il contratto di cessione prevede il 100% dell’importo maturato, al quale si aggiungono gli interessi e le spese amministrative.

Quando richiederla? La richiesta può essere effettuata dopo almeno 6 mesi dalla data della domanda per l’intero importo maturato.

Finalità dell’anticipo: Un’opzione interessante offerta agli iscritti è quella di utilizzare l’anticipazione per estinguere, in anticipo, uno o più finanziamenti ottenuti dalla Gestione unitaria, come mutui o prestiti. Tuttavia, l’importo dell’anticipazione, al netto delle spese e interessi, deve essere almeno pari all’importo necessario a saldare i debiti indicati.

Aggiornamenti futuri: L’INPS, per assicurare la sostenibilità dell’iniziativa, ha stabilito di poter aggiornare il tasso di interesse applicato, comunicando eventuali cambiamenti sul proprio sito. Nuovi tassi saranno applicabili solo alle domande presentate successivamente all’aggiornamento.

Come presentare la domanda? Le richieste di anticipazione devono essere inoltrate esclusivamente online, tramite il sito INPS. Alternativamente, gli interessati possono rivolgersi ai centri di assistenza fiscale (Caf) o agli istituti di patronato con delega specifica.

Circolare

WhatsApp
Telegram

Storia di Giacomo Matteotti che sfidò il fascismo: una grande lezione di educazione civica per tutti. Webinar gratuito