Argomenti Chiedilo a Lalla

Tutti gli argomenti

Chi ha rinunciato al ruolo ATA può accettare supplenza da terza fascia per diverso profilo

Ruoli e supplenze personale ATA per l’anno scolastico 2020/21: chi ha rinunciato al ruolo per un profilo rimane inserito in terza fascia per gli altri profili in cui è eventualmente inserito e può essere chiamato per svolgere supplenze.

Il quesito di una nostra lettrice

Rinunciando alla prima fascia dei ventiquattro mesi ATA, con i suoi benefici, per un’individuazione per l’immissione in ruolo 2020/2021,vi chiedo se nello stesso anno ho la possibilità di accettare l’incarico inerente alla graduatoria della terza fascia.

di Giovanni Calandrino – la risposta è positiva. La rinuncia all’immissione in ruolo dalle graduatorie permanenti ATA attiva gli effetti previsti dal D.lgs. 297/94.

E’ l’articolo 559 del suddetto decreto ad occuparsi della sanzione in caso di eventuale rinuncia:

La nomina in ruolo, ai fini giuridici, ha effetto dall’inizio dell’anno scolastico. La rinuncia alla nomina in ruolo comporta la decadenza dalla graduatoria per la quale la nomina stessa è stata conferita.

La rinuncia alla nomina, dunque, comporta la decadenza dalla graduatoria di assunzione, ossia dalla graduatoria provinciale permanente, la cosiddetta graduatoria ATA 24 mesi, del profilo di interesse.

Ma non pregiudica la graduatoria di circolo e di istituto di III fascia, dunque se risulta essere inserita in III fascia su profilo (ovviamente) differente della prima, potrà accettare supplenza su quest’altro differente profilo professionale.

Chiedilo a Lalla

Invia il tuo quesito a [email protected]
Le domande e le risposte saranno rese pubbliche, non si accettano richieste di anonimato o di consulenza privata.
Per le istituzioni scolastiche. Consulenza specifica e risposta garantita. Gratuitamente [email protected]

Con i 24 CFU proposti da Mnemosine puoi partecipare al Concorso. Esami in un solo giorno in tutta Italia