Che fine ha fatto il sostegno?

di Lalla
ipsef

inviato da Maria Pennetta – Tutti i gruppi FB, in particolare i gruppi SI congelamento, Docenti Roma ricorso alle graduatorie, Tirocinio Formativo Attivo? No grazie, No ai TFA, aderiscono alla denuncia del Sign. Alessandro Capobianchi e si uniscono alla protesta dei genitori che, visti i tagli voluti dal Ministro Gelmini, vedono lesi i diritti dei propri figli. A questi genitori va il nostro augurio e la speranza di un futuro migliore, nello steso tempo ricordiamo a tutti che noi docenti siamo in prima linea per ripristinare il sostegno alla faccia della crisi, perché siamo nauseati di fronte alla mancanza di senso civico e di amore verso il prossimo dimostrata non solo da questo governo, ma da tutti i governi che hanno solo pensato ad ingrassare i loro portafogli sulle spalle delle disgrazie altrui.

inviato da Maria Pennetta – Tutti i gruppi FB, in particolare i gruppi SI congelamento, Docenti Roma ricorso alle graduatorie, Tirocinio Formativo Attivo? No grazie, No ai TFA, aderiscono alla denuncia del Sign. Alessandro Capobianchi e si uniscono alla protesta dei genitori che, visti i tagli voluti dal Ministro Gelmini, vedono lesi i diritti dei propri figli. A questi genitori va il nostro augurio e la speranza di un futuro migliore, nello steso tempo ricordiamo a tutti che noi docenti siamo in prima linea per ripristinare il sostegno alla faccia della crisi, perché siamo nauseati di fronte alla mancanza di senso civico e di amore verso il prossimo dimostrata non solo da questo governo, ma da tutti i governi che hanno solo pensato ad ingrassare i loro portafogli sulle spalle delle disgrazie altrui.

Disabili parassiti ed improduttivi.. che ne sarà delle famiglie normali?

Gentili Pier Ferdinando CASINI-Antonio DI PIETRO-Francesco STORACE-Mara CARFAGNA-Alessandra MUSSOLINI-Pieluigi BERSANI-Renata POLVERINI-Angelino ALFANO-Mariastella GELMINI-Gianni ALEMANNO-Gianfranco FINI-Ileana ARGENTIN-Nicola ZINGARETTI-Silvio BERLUSCONI-Nicki VENDOLA-Walter VELTRONI-Domenico NANIA-mi rivolgo a tutti gli onorevoli e senatori

Sono un genitore che ha 2 figli autistici e che a causa di tale patologia ha perso il lavoro (e credo di poter parlare a nome di molti). Mi ritrovo ancora una volta a scendere in piazza, insieme ad altri genitori con disabilità, anche diversa dalla mia, grave e gravissima, per protestare contro una manovra che privileggia Voi e condanna a morte Noi, anche a causa della scarsa sensibilità che alcuni i di Voi han dimostrato di avere, anche attraverso affermazioni poco gentili specie se arrivano da un primo ministro. Mi ha incuriosito vedere come sono arrivati gli insulti, MA NON LE SCUSE! Le lettere aperte al Presidente del consiglio Silvio BERLUSCONI e a S.E. Giorgio NAPOLITANO, sembra non aver interessato o sortito alcun interesse per quello che oggi è una delle pandemie del nuovo secolo…L’AUTISMO…"mi chiedo a questo punto se ve ne freghi veramente qualcosa" O SE SIETE GENTILI SOLO QUANDO DOVETE CHIEDERE IL VOTO???
Sapete quante famiglie " NORMALI " con un disabile in casa sono arrivate allo stremo delle forze, perchè abbandonati dal proprio STATO? Sapete quanti autistici ci sono in Italia?

SAPETE COSA VUOL DIRE VIVERE H 24 SENZA UN’ASSISTENZA DOMICILIARE DA 5 ANNI??
Siete al corrente che le vaccinazioni sono dannose? Avete figli? Li avete fatti vaccinare?…perchè io ne ho 2 con questa patologia e dagli esami genetici non risulta proprio nulla.

SIETE AL CORRENTE CHE IN ITALIA…CON QUESTO VOSTRO IGNORARE I DIRITTI SANCITI DALLA COSTITUZIONE… CI STATE PORTANDO ALLA DERIVA…E QUALCUNO è ANCHE "MORTO" ((vedi il caso GELA…ad esempio, vedi Matteo, modena)) quanti ne volete ancora??? Le strategie d’intervento per l’Autismo in Italia sono vissute ancora come un intervento alternativo o complementare ( non rimborsabile, fatta eccezione per alcuni) a dei costi che superano i 30.000 E, l’anno, per persona e in perenne attesa di un disegno di legge, che legittimi esperienze e risultati.

Abbiamo una mozione per una legge sull’Autismo passata all’unanimità in SENATO, riguardante il tanto discusso DDL 1252 o Atto Parlamentare 3677 come volete, quanto tempo dovremo attendere…ANCORA… per vederla discussa alla CAMERA e pubblicata sulla Gazzetta Ufficiale?

Abbiamo anche un DDL sul prepensionamentoper le famiglie con figli disabili, discussa alla Camera e dimenticata in Senato che attende da "17 anni" una battaglia che Simona BELLINI non ha dimenticato, ma la politica SI …quanti governi sono passati in questi anni! e cosa è successo? NIENTE!! Sareti ricordati ,anche VOI ,come quelli che si son dimenticati del popolo italico?

Nonostante questo, l’Autismo è inserito nella lista delle cure sanitarie e affianca diversi professionisti per la diagnostica, prevenzione e terapie…Non abbiamo la piena collaborazione dei pediatri che dovrebbero essere i primi ad avere una formazione tale da poter intervenire tempestivamente. Quello che oggi è possibile, dipende molto dalle risorse mentali della persona con autismo, dalla fortuna nell’incontrare persone straordinarie nel campo della terapia, capaci di tirar fuori queste capacità…e non ultimo …da familiari forti, testardi e comprensivi.

Potrete leggere in fondo, la lettera aperta a Sivio Berlusconi COSì MAGARI UNO DI LOR SIGNORI POTRA’ RIFERIRE AL PRESIDENTE DEL CONSIGLIO UN PROBLEMA DA RISOLVERE CHE GLI è SFUGGITO. Pubblicata a mezzo carta stampata ed condivisa da molti genitori attraverso la rete, possibile mai che nessuno l’abbia notata? POSSIBILE MAI, CHE NESSUNO SI SIA ACCORTO DEL GRAVE
PROBLEMA????

Siamo tanti e siamo "stanchi" ma soprattutto siamo determinati a non soccombere e chiediamo solo risposte ed applicazione delle norme…IN MANCANZA DI RISPOSTE CI VEDRETE ANCORA MANIFESTARE, AFFINCHE’ CI VENGANO RESTITUITI QUEI DIRITTI, CHE OGGI CI VENGONO NEGATI.

distinti saluti
Alessandro CAPOBIANCHI
PRESIDENTE DELL’A.N.P.A.
Associazione Nazionale Persone Autistiche
————————————————————————————————————————————————
LETTERA APERTA A SILVIO BERLUSCONI

I problemi dell’autismo sono molti e di diverso aspetto, si tratta di adeguare la patologia autistica sia alle nuove funzioni che alle diverse necessità soggettive.

Gli aspetti principali sono quelli statici, quelli impiantistici e quelli distributivi che debbono o dovrebbero essere sviluppati nell’ottica della conservazione più rigorosa della dignità umana (che oggi ci viene negata in diverse
forme), sia per la qualità dei servizi che per le loro particolarissime esigenze personali che richiede una persona affetta da suddetta patologia.

Mi rivolgo a LEI perchè ci sia un riconoscimento alle cure mediche e all’assistenza necessaria per inizializzare un autistico alla via dell’autosufficienza e far in modo che non sia un peso per la società per il resto della vita, ma che possa contribuire alla vita lavorativa e produttiva del paese.
Il sottoscritto rappresenta una piccola goccia al mare rispetto al numeroso problema diffuso su scala nazionale. Non potendo scriverle direttamente spero di cuore le arrivi questa mia.

Un aiuto disperato di genitori legati ad un destino precario per il resto dei nostri giorni. Le chiedo, Signor Presidente, di ascoltare chi ha un problema, ma ha anche LA soluzione per uscirne…

Versione stampabile
anief
soloformazione