Che fine ha fatto il concorso straordinario abilitante? Lettera

WhatsApp
Telegram

Inviata da Giuseppe Nevola – Il Ministro dell’Istruzione Bianchi è intenzionato a far partire quanto prima i concorsi ordinari per tutte le classi di concorso e per farlo sono state anche semplificate le procedure, eliminando le preselettive.

Adesso si dovrebbe procedere ad un’unica prova scritta a risposta multipla, volta all’accertamento delle conoscenze e competenze del candidato sulla disciplina della classe di concorso o tipologia di posto per la quale partecipa, nonché sull’informatica e sulla lingua inglese e un orale.

In tutto questo però, i precari con almeno 36 mesi di servizio statale, di cui almeno un anno nella specifica classe di concorso, i docenti con 36 mesi di servizio misto (paritario e statale) e i docenti con 36 mesi di servizio solo nel paritario attendono di partecipare al concorso straordinario abilitante bandito, con Decreto Dipartimentale n. 497 del 21 aprile 2020 oltre un anno fa e che richiedeva una tassa di segreteria pari a 15 euro già pagata da ciascun candidato.

La procedura sarebbe dovuta consistere in una prova scritta di 60 minuti con 60 quesiti a risposta multipla (quattro opzioni di risposta, di cui una sola corretta) con 40 domande per accettare le competenze disciplinari di ciascuna classe di concorso e 20 domande relative alle competenze didattiche/metodologiche.

Di questa prova, ripetiamolo, già pagata oltre un anno fa, non c’è più nessuna traccia. Ciò è gravissimo poiché la mancata partecipazione al concorso straordinario abilitante ha di fatto impedito ai candidati di abilitarsi, accedere in prima fascia GPS e a poter aspirare alle nomine in ruolo così come prevede il Decreto Sostegni bis.

La domanda che tutti si stanno chiedendo ora è questa: che fine ha fatto il concorso straordinario abilitante, bandito in Gazzetta Ufficiale oltre un anno fa? E ancora, verranno risarciti i candidati dei 15 euro già versati allo Stato?

In realtà dei 15 euro poco importa. Chi risarcirà i candidati invece per la mancata abilitazione e per la mancata iscrizione in prima fascia GPS? Chi risarcirà loro del tempo perso per la preparazione al concorso?

Grazie per l’attenzione

WhatsApp
Telegram

Corso di perfezionamento in Metodologia CLIL: acquisisci i 60 CFU con Mnemosine, Ente accreditato Miur