Che fine ha fatto la circolare di chiarimento sui BES?

di redazione
ipsef

red – Scomparsa nel nulla, nonostante fosse stata data per imminente. Le scarse notizie che siamo riusciti a raccogliere in ambito ministeriale la davano semplicemente per arenata, eppure c'erano chiarimenti assolutamente necessari.

red – Scomparsa nel nulla, nonostante fosse stata data per imminente. Le scarse notizie che siamo riusciti a raccogliere in ambito ministeriale la davano semplicemente per arenata, eppure c'erano chiarimenti assolutamente necessari.

Arenata nei continui rimaneggiamenti, modifiche e perfezionamenti. Eppure in essa c'erano chiarimenti fondamentali e attesi dai docenti, tra i quali:

  • l'unanimità del Consiglio di classe nell'individuazione dei BES non certificati e nell'adozione di un PDP
  • no ad abbassamento degli obiettivi da perseguire da parte degli alunni interessati. Lo scopo è non trasformare i BES in una scappatoia per gli alunni e per i docenti.
  • l'indicazione per gli alunni con cittadinanza non italiana di interventi didattici relativi all’apprendimento della lingua e solo in via eccezionale della formalizzazione tramite un Piano Didattico Personalizzato

Restano ancora aperti sulla questione alcuni punti critici: 1. adeguata formazione del personale; 2. fondi aggiuntivi.

Per la bozza della circolare sui BES e tutto il materiale da noi pubblicato vi rimandiamo alla pagina specifica

Versione stampabile
Argomenti:
anief anief
voglioinsegnare