Challenge4me: vince studente che resiste fino a 3 giorni senza cellulare

di redazione
ipsef

item-thumbnail

E’ stato fatto ricorso alla tecnica di gamification, con Challenge4me, per sperimentare la mancanza di cellulare per tre giorni. Alcuni genitori hanno detto no, perché non avrebbero potuto contattare i figli.

Alla sfida lanciata dal Lions Club di Vignola hanno aderito su base volontaria 450 studenti delle scuole superiori di Vignola e Pavullo, assieme ad altri delle medie di Castelnuovo, in provincia di Modena.

Per tre giorni dovranno fare a meno del telefonino che andrà riposto in una sacca di carta chiusa con un sigillo, la cui rottura comporterà l’eliminazione dalla gara.

La competizione prevede tre fasi: prima di privarsi del telefono, i ragazzi hanno dovuto rispondere a un questionario sulla motivazione che li ha spinti a partecipare. Un secondo questionario sarà sottoposto ai ragazzi durante i tre giorni per capire come stanno vivendo l’esperienza. La terza fase prevede, invece, la raccolta delle emozioni a posteriori.

I dati raccolti – come è riportato dall’Ansa – saranno poi trattati dagli esperti e il 29 marzo al teatro Fabbri di Vignola saranno illustrate le conclusioni dell’esperimento. Ad aderire sono stati in numero maggiore studenti maschi.

Versione stampabile
Argomenti:
anief banner
soloformazione