Cercasi docenti anche nella scuola italiana a Parigi: la proposta è di assumere personale pagato dalla scuola

di redazione
ipsef

item-thumbnail

Nell’istituto comprensivo “Leonardo da Vinci” di Parigi mancano ancora 13 insegnanti: protestano genitori, studenti e docenti.

Questi ultimi hanno scritto ai ministri dell’Istruzione e degli Esteri, Valeria Fedeli e Angelino Alfano, esprimendo la propria indignazione, ma anche suggerendo una soluzione temporanea alla grave situazione.

Propongono l’assunzione di personale senza figura giuridica di docente e retribuito con i fondi della ex cassa scolastica, sottraendoli alle attività didattiche già deliberate.

Gli insegnanti chiedono che questi fondi vengano poi ridati indietro alla scuola quando si troveranno i nuovi docenti.

Versione stampabile
Argomenti:
anief
soloformazione