Centemero (PdL), slogan di Epifani non aiutano. Su scuola c’è molto da fare

di
ipsef

red – ”Individuare in modo generico la scuola come una delle priorità alternative all’Imu non aiuta in alcun modo la fattività dell’azione di governo”. Lo afferma Elena Centemero, responsabile nazionale Scuola, Università e Ricerca del Pdl.

red – ”Individuare in modo generico la scuola come una delle priorità alternative all’Imu non aiuta in alcun modo la fattività dell’azione di governo”. Lo afferma Elena Centemero, responsabile nazionale Scuola, Università e Ricerca del Pdl.

”Certo, bisogna migliorare la qualità dell’offerta formativa per mettere i nostri ragazzi al passo con i loro colleghi europei, sviluppando sempre più una partnership con le scuole europee. Occorre valorizzare i docenti, anche attraverso l’apertura di un tavolo per la discussione della parte normativa del nuovo contratto; vanno individuate nuove forme di reclutamento e implementata la valutazione; è necessario avviare una valida alternanza tra istruzione e formazione professionale e sostenere gli its, Istituti Tecnici Superiori. C’è poi il fronte dell’edilizia scolastica e della modernizzazione degli ambienti di apprendimento e il tema della scuole paritarie”, aggiunge Centemero.

”Sulla scuola, insomma, c’è molto da fare e con la Ministra Carrozza abbiano avviato un confronto produttivo in tal senso, un confronto che i vuoti slogan di Epifani davvero non aiutano. Prima ancora che a nuovi investimenti, si dovrebbe procedere a un serio taglio della spesa improduttiva e a un’azione di razionalizzazione nell’uso delle risorse disponibili. Il tempo dei fondi a poggia e della moltiplicazione del precariato scolastico e’ finito, Epifani se ne faccia una ragione”

Scuola tra priorità del PD, no IMU

Versione stampabile
anief
soloformazione