Centemero (Fi): serve decreto per assunzioni. Ma il numero si fermi a 50.000

WhatsApp
Telegram

"Quando si affronta il tema dell'istruzione non si può dimenticare che al centro della scuola ci sono gli studenti: dobbiamo garantire ai nostri ragazzi la miglior offerta formativa possibile. Per farlo c'è bisogno che all'apertura dell'anno scolastico ogni cattedra sia coperta da un docente.

"Quando si affronta il tema dell'istruzione non si può dimenticare che al centro della scuola ci sono gli studenti: dobbiamo garantire ai nostri ragazzi la miglior offerta formativa possibile. Per farlo c'è bisogno che all'apertura dell'anno scolastico ogni cattedra sia coperta da un docente.

Per questo, ad oggi, è necessario un decreto legge che assegni le cattedre vacanti, che sono circa 50.000". Lo ha detto, a Sky Tg24, la responsabile scuola e università di Forza Italia, Elena Centemero.

"Quanto al ddl del governo – ha proseguito la deputata – ci sono diverse criticità, a cominciare dalla stabilizzazione in massa di 150.000 precari. La questione è sia numerica, visto che i posti effettivi disponibili non sono 150.000, sia qualitativa: l'anno di prova dei docenti assunti deve essere serio e si deve procedere alla valutazione dei nuovi docenti rilevando le capacità effettive di insegnare.

In secondo luogo c'è un problema relativo allo strumento stesso scelto dal governo, cioè il ddl: non vorremmo consegnare una serie di deleghe in bianco all'esecutivo", ha concluso Centemero.

WhatsApp
Telegram

Adempimenti dei Dirigenti scolastici per l’avvio del nuovo anno scolastico: scarica o acquista il nuovo numero della rivista per Dirigenti, vicepresidi, collaboratori del DS e figure di staff