Centemero (Fi) a Renzi: per le assunzioni tempi stretti, non sei mesi

WhatsApp
Telegram

L'On. Centemero risponde alle affermazioni rilasciate dal Premier Renzi in una intervista che sarà pubblicata domani da L'Espresso.

L'On. Centemero risponde alle affermazioni rilasciate dal Premier Renzi in una intervista che sarà pubblicata domani da L'Espresso.

Il Premier, nel commentare il rinvio della riforma, afferma "Ci sono sei mesi prima di assumere i precari della scuola, vediamo se la legge va avanti o se ci sarà il requisito di urgenza per un decreto".

Ma interviene prontamente la risposta dell'On. Centemero "Per l'immissione in ruolo dei docenti necessari a garantire il regolare avvio dell'anno scolastico non ci sono sei mesi perché, oltre al Parlamento, anche la burocrazia ha dei tempi che vanno considerati."

E l'On. ne approfitta per rilanciare l'idea del decreto per coprire i 50.000 posti vacanti. D'altronde non è un mistero che Forza Italia non punti ad una stabilizzazione di massa.

"Quanto alla scelta di ricorrere ad un ddl – prosegue la deputata -, è giusto che un tema importante come la scuola venga affidato ad un confronto approfondito in Parlamento, che si impegnerà con serietà e determinazione,
ma il premier ci scuserà se continuiamo a credere che dietro la sua decisione non ci siano solo buone intenzioni ma anche, e soprattutto, diversi problemi. A cominciare dalle divisioni nella maggioranza e dalle idee poco chiare sui criteri da seguire per la stabilizzazione in massa dei precari" conclude Centemero.

WhatsApp
Telegram

Concorso per dirigenti scolastici. Corso preparazione: 285 ore di lezione, simulatore Edises con 14mila quiz e modulo informatica. Nuova offerta a 299 euro