Centemero (Fi), blocco scrutini sarebbe gravissimo

di redazione
ipsef

"Se è già grave il boicottaggio dei test Invalsi, che sono uno strumento utile ad analizzare, a livello nazionale, il livello di apprendimento degli studenti e dunque lo stato di salute delle competenze maturate, bloccare gli scrutini sarebbe gravissimo".

"Se è già grave il boicottaggio dei test Invalsi, che sono uno strumento utile ad analizzare, a livello nazionale, il livello di apprendimento degli studenti e dunque lo stato di salute delle competenze maturate, bloccare gli scrutini sarebbe gravissimo".
Lo dichiara, in una nota, l'on. Elena Centemero, responsabile nazionale scuola e università di Forza Italia. "Ricordiamo ancora una volta ai sindacati, che anche oggi continuano a focalizzare la loro attenzione sulla battaglia in favore dei precari e contro il rafforzamento del ruolo dei presidi, che al centro della scuola ci sono gli studenti e la qualità del servizio formativo che viene offerto loro. Non si può paralizzare il nostro sistema di istruzione in un momento fondamentale come quello degli scrutini per rivendicare battaglie che coincidono troppo spesso con il mantenimento dello status quo", conclude.

Riforma. Sindacati, "sarà blocco degli scrutini"

Versione stampabile
Argomenti:
anief
soloformazione