Cellulari e salute, entro 6 mesi campagna informativa dei Ministeri

di redazione
ipsef

item-thumbnail

Tra sei mesi si potrà sapere quale uso fare in maniera corretta del cellulare per non danneggiare la salute.

E’ questa la data in cui dovrà partire una campagna informativa su cui hanno concordato i ministeri dell’Ambiente, dell’Istruzione e della Salute.

A stabilire la tabella di marcia è stata una Sentenza del Tar Lazio che ha così accolto e dato riscontro a un ricorso presentato dall’Associazione per la prevenzione e la lotta all’elettrosmog. 

Come si legge nel testo dei Giudici amministrativi, “il Ministero dell’Ambiente, del Ministero della Salute e del Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca, ciascuno per il proprio ambito di competenza, provvedano (nei termini e con le modalità indicate in motivazione) ad adottare una campagna informativa, rivolta alla intera popolazione, avente ad oggetto l’individuazione delle corrette modalità d’uso degli apparecchi di telefonia mobile (telefoni cellulari e cordless) e l’informazione dei rischi per la salute e per l’ambiente connessi ad un uso improprio di tali apparecchi“.

Nessuna opposizione da parte dei dicasteri chiamati in causa. Come si legge in una nota congiunta, “I tre ministeri recepiscono con favore la decisione giurisdizionale, convinti della necessità di sensibilizzare l’opinione pubblica sul tema e di promuovere misure di prevenzione. I ministeri sono già al lavoro per la costituzione di un tavolo congiunto che avrà la finalità di dare seguito a quanto deciso dai giudici amministrativi“.

Versione stampabile
Argomenti:
anief banner
soloformazione