Cellulare in classe, il pediatra Farnetani: “Lezioni di smartphone nelle prime due ore di lezioni a scuola”

WhatsApp
Telegram

Il pediatra Italo Farnetani si è espresso contro la proposta del ministro dell’Istruzione e del Merito, Giuseppe Valditara, di vietare l’uso degli smartphone a scuola per i ragazzini delle elementari e delle medie, anche per uso didattico.il pediatra Farnetani propone “lezioni di smartphone”

Il pediatra Italo Farnetani si è espresso contro la proposta del ministro dell’Istruzione e del Merito, Giuseppe Valditara, di vietare l’uso degli smartphone a scuola per i ragazzini delle elementari e delle medie, anche per uso didattico. Invece, Farnetani suggerisce di insegnare ai bambini come usare i telefonini in modo corretto, proprio all’inizio della giornata, nelle prime 2 ore di scuola.

Secondo il pediatra, lo smartphone dovrebbe essere usato come strumento didattico e diventare addirittura “materia” di studio. “La scuola dovrebbe insegnare ai bambini e adolescenti nativi digitali, ma ad oggi essenzialmente autodidatti, qual è il corretto utilizzo della Rete e delle risorse elettroniche dello smartphone”, ha affermato Farnetani.

Insegnando il buon uso di Internet e smartphone in classe, “si contribuirà alla digitalizzazione della società con benefici per l’efficienza del Paese”, è l’auspicio di Farnetani. “Il docente in maniera organica, con professionalità e didattica adeguata, formerà una nuova generazione digitale”, prospetta il medico dei bimbi.

Farnetani boccia anche il ritorno al vecchio diario sul quale segnare i compiti assegnati, considerandolo anacronistico in una società ormai basata sulla digitalizzazione. Invece, suggerisce di insegnare agli alunni a memorizzare i compiti su supporto elettronico, come una grande palestra per i futuri impegni lavorativi.

WhatsApp
Telegram

Concorso docenti 2024/25, bando a novembre: cosa studiare e come prepararsi. Webinar Eurosofia di presentazione il 26 luglio ore 17.00