Cellulare in classe: cosa dice la legge

di Patrizia Del Pidio

item-thumbnail

Quando è proibito utilizzare il cellulare a scuola e cosa dice la legge in proposito? Vediamo.

Buongiorno,
sono un rappresentante di scuola secondaria, vorrei sapere se esiste una normativa da seguire riguardo lo smartphone in classe.
La disciplina a cui si deve fare riferimento è la legge Fioroni , ammesso sia ancora in vigore, o altre emanate in seguito. Oppure ogni istituto può fare a modo suo?
In pratica il cellulare si può tenere acceso , spento o può essere ritirato e riconsegnato  alla fine delle lezioni da parte degli insegnanti ?
Grazie e scusate per il disturbo
Luca

Smartphone a scuola

La normativa di riferimento per l’utilizzo degli smartphone in classe è la direttiva 104 del 2007 nella quale si afferma “Dall’elenco dei doveri generali enunciati dall’articolo 3 del D.P.R. n. 249/1998 si evince la sussistenza di un dovere specifico, per ciascuno studente, di non utilizzare il telefono cellulare, o altri dispositivi elettronici, durante lo svolgimento delle attività didattiche, considerato che il discente ha il dovere: – di assolvere assiduamente agli impegni di studio anche durante gli orari di lezione (comma 1); – di tenere comportamenti rispettosi degli altri (comma 2), nonché corretti e coerenti con i principi di cui all’art. 1 (comma 3); – di osservare le disposizioni organizzative dettate dai regolamenti di istituto (comma 4). La violazione di tale dovere comporta, quindi, l’irrogazione delle sanzioni disciplinari appositamente individuate da ciascuna istituzione scolastica, nell’ambito della sua autonomia, in sede di regolamentazione di istituto.”.

L’utilizzo del cellulare, quindi, è vietato durante le lezioni poichè rappresenta una distrazione fermo restando che il docente può concederne l’utilizzo qualora vi siano esigenze di comunicazione tra studente e famiglia è in caso di urgenze.

In caso di uso scorretto del cellulare, in ogni caso, la scuola può procedere, se previsto dal regolamento di istituto, al ritiro temporaneo del dispositivo che sarà restituito, poi, o al termine dell’attività scolastica (in casi particolari si può prevedere anche di riconsegnare il cellulare direttamente nelle mani dei genitori).

La scuola  non può provvedere al sequestro del dispositivo oltre il termine dell’orario di lezione.

L’utilizzo del cellulare, in ogni caso, è vietato non soltanto per gli studenti ma anche per i docenti durante l’orario delle lezioni.

Ad ogni modo, per sapere come la scuola regolamenta il divieto dell’uso del cellulare durante le lezioni è bene prendere visione del regolamento d’istituto.

Smartphone come?

Per rispondere alle sue domande specifiche: ogni istituto provvede al proprio regolamento interno, basandosi sulla direttiva 104/2007 ed è quindi bene chiedere in segreteria il regolamento d’istituto.

In linea generale non è vietato portare il cellulare a scuola, quindi, ma utilizzarlo durante le lezioni. Sia gli studenti che i docenti, di conseguenza possono tenere il telefono spento, ma anche acceso (a patto che sia silenzioso e non disturbi) senza per questo incorrere nell’utilizzo scorretto del dispositivo.

Invia il tuo quesito a [email protected]

I nostri esperti risponderanno alle domande in base alla loro rilevanza e all'originalità del quesito rispetto alle risposte già inserite in archivio

Versione stampabile