Celestina, supplente Covid in bolletta: “Altro che scuola affettuosa, Bianchi ci restituisca dignità professionale”

WhatsApp
Telegram

Il Ministero dell’Istruzione, come riferiamo a parte, ha rassicurato sul pagamento dell’organico Covid, ma sono in molti a denunciare situazioni di disagio. Per alcuni i pagamenti mancano addirittura da prima di Natale.

C’è il caso di Celestina, docente di italiano e latino in un liceo di Bologna. A La Repubblica racconta la sua storia: “Una vergogna. Noi invece facciamo lezione, ma per il ministero non abbiamo diritto allo stipendio. Questo non fa bene alla scuola, così il corpo docente si spacca ed è un male per gli studenti a cui noi teniamo più di tutto”.

E ancora: “Il 27 gennaio ci sono state saldate le mensilità di ottobre, novembre e dicembre”.

Poi aggiunge: “Io ho chiesto i soldi a mia madre, altri colleghi hanno rinunciato all’incarico: come fai a pagare un affitto o le bollette? E poi da quando siamo stati chiamati viviamo sospesi a una proroga: prima a dicembre, poi a marzo, ora fino a giugno. Così non puoi programmare la didattica. Altro che scuola affettuosa, il ministro Bianchi ci restituisca intanto la nostra dignità professionale”.

Organico Covid, Ministero: risorse sufficienti per la proroga. Pagamenti supplenti in corso

WhatsApp
Telegram

Perché scegliere il Corso di Preparazione al Concorso per Dirigente scolastico di Eurosofia?