C&C partecipa a Didacta 2021 con ambienti innovativi, nuove tecnologie, incontri virtuali ed eventi formativi

Stampa

Eventi formativi, incontri virtuali e momenti di confronto fra gli operatori. Questo e tanto altro sarà Didacta 2021, il più grande appuntamento sulla scuola in Italia, in programma dal 16 al 19 marzo, che vedrà la partecipazione di C&C S.p.A. in qualità di sponsor ed espositore. 

Un luogo virtuale dove la community scolastica potrà conoscere i protagonisti e le soluzioni proposte dal primo Apple Authorised Education Specialist in Italia, C&C S.p.A., azienda leader nella fornitura di dispositivi e servizi a supporto della didattica per scuole di ogni ordine e grado, con 39 sedi presenti lungo tutto lo stivale.

Dalle attrezzature per rendere gli ambienti di apprendimento innovativi, alla tecnologia, passando per gli arredi e le infrastrutture di rete: in fiera, C&C porterà soluzioni a tuttotondo grazie alla presenza dei suoi quasi 30 docenti, i cosiddetti C&C Teacher, che interverranno nei webinar in programma, per illustrare sistemi di gestione, device e accessori per una didattica digital friendly.

“Il nuovo approccio alla didattica, imposto dalla pandemia – dichiara Joshua Miolli, Education Business Manager – ci ha posto davanti una nuova sfida: dotarci della giusta tecnologia e utilizzarla nel modo più efficace possibile. Diversamente, sarebbe fine a sé stessa e, se distribuita in modo incontrollato, potrebbe addirittura essere controproducente per il mondo della scuola. C&C crede che l’unico modo utile per innovare in modo sostenibile sia adottare sistemi di gestione adeguati, sostenuti da percorsi formativi certificati per i docenti. Ci auguriamo che questa nuova modalità di partecipazione, sperimentata nella didattica quotidiana, possa ripetersi durante Didacta, appuntamento di estrema importanza per la crescita professionale dei docenti – conclude Miolli – Crediamo che la passione di questi ultimi possa guidarli ad attraversare momenti complessi come quello che stiamo vivendo. Speriamo che da questa crisi possano riscoprire il valore di strumenti e metodologie innovative, certamente utili anche quando torneremo tutti a scuola e potremo nuovamente incontrarci vis à vis”.

Per iscriversi https://bit.ly/3kB9twJ

Stampa