Cattedre vuote a Nord, docenti del Sud non accettano. Manca soprattutto sostegno. Siamo quasi a Natale

WhatsApp
Telegram

Succede in Piemonte e la denuncia  arriva tramite il quotidiano “La Stampa”, edizione di Torino: mancano ancora molti maestri e professori.

Il problema più pressante deriva dal fatto che la carenza riguarda soprattutto le sedi disagiate, dove nessuno vuole andare.

Si parla, ad esempio, di 339 posti da coprire nella primaria, di cui 230 di sostegno. Alle medie e superiori la carenza riguarda soprattutto le materie scientifiche.

Spesso le cattedre scoperte sono composte da spezzoni, a volte 12 ore, altre ancora meno. In queste condizioni, come rileva il provveditore di Torino, Antonio Catania, i docenti del Sud non accettano.

L’obiettivo è di allargare al ricerca a tutte le regioni d’Italia. “Nei prossimi giorni vedremo se procedere con il bando – prosegue Catania -, lo abbiamo fatto lo scorso anno e dei posti sono stati coperti. Dalla Toscana in giù le graduatorie non sono esaurite come da noi”

WhatsApp
Telegram

Corso di perfezionamento in Metodologia CLIL: acquisisci i 60 CFU con Mnemosine, Ente accreditato Miur