Cattedre vacanti e concorsi, Bianchi: “Insegnanti in ruolo entro luglio e supplenze ad agosto. C’è un problema di formazione della classe docente”

Stampa

Il ministro dell’Istruzione, Patrizio Bianchi, a Sky TG24, ha parlato della questione della formazione: “Questo è un tema che noi abbiamo chiaro, lo abbiamo chiarissimo, gli studenti non è che aspettano che siano tutti in ruolo, gli studenti aspettano di avere tutti gli insegnanti a scuola”.

Poi: “Noi abbiamo anticipato e stiamo anticipando il tempo per l’entrata in ruolo alla fine di luglio e quindi avremo tutto il mese di agosto per fare le supplenze però sulle supplenze voglio fare una considerazione: noi abbiamo un problema, in molti settori c’è un problema di insegnanti, di materie specifiche e quindi anche il tema della formazione diventa fondamentale”.

Reclutamento, Bianchi: “Subito immissioni per 70mila, poi un concorso l’anno. Nessuna sanatoria per i docenti, termine offensivo”

Patto per l’Istruzione, firmato: stipendi, reclutamento, formazione docenti e ATA, meno alunni per classe. TESTO [PDF] E INTERVISTE

E ancora: “Non soltanto stiamo lavorando e stiamo lavorando bene perchè al primo di settembre tutti siano ai loro posti di lavoro – ha aggiunto Bianchi – ma stiamo lavorando anche in una prospettiva per permettere che tutti coloro che devono entrare dentro la scuola abbiano una preparazione adeguata e corrispondente esattamente alla richiesta perchè quando diciamo concorsi, ricordo che ci sono 130 concorsi paralleli, quelli per la matematica, quelli per l’italiano. È una macchina intera che stiamo disegnando con grande vigore e all’interno di una prospettiva che stiamo condividendo con le forze sindacali”.

Maxi piano assunzioni da 70mila docenti: 49mila da concorso straordinario e graduatorie esistenti, oltre 18mila precari storici

Stampa

Corso di perfezionamento in Metodologia CLIL: acquisisci i 60 CFU con Mnemosine, Ente accreditato Miur