Argomenti Chiedilo a Lalla

Tutti gli argomenti

Cattedra Orario Esterna: se non si costituirà nell’organico dell’anno successivo ci sarà nella scuola un soprannumerario

WhatsApp
Telegram

Il docente titolare su una COE rischia di diventare soprannumerario se la cattedra non viene confermata l’anno successivo

Una lettrice ci scrive:

Sono una docente di ruolo su una COE, quest’anno in assegnazione provvisoria .

Mi può gentilmente chiarire alcuni dubbi?

Mi è giunta voce che non ci saranno più le ore sufficienti per la mia COE il prossimo anno scolastico e, se fosse vero, la mia cattedra non avrebbe più senso di esistere.

Se fosse vero … Cosa mi accade?

1-Si crea una nuova cattedra COE per me? E se in una delle scuole di completamento  le ore di quest’anno raddoppiano si crea una nuova COE con diversa sede di titolarità?

2-Devo produrre domanda di mobilità condizionata?

In seguito a contrazione nell’organico di un’istituzione scolastica, l’Ufficio Scolastico Territoriale può costituire una COE mediante il completamento dello spezzone orario residuo nella scuola con altri spezzoni presenti in altre istituzioni scolastiche.

La costituzione di una COE, in questo modo, evita esuberi e garantisce al docente di rimanere titolare nella scuola.

Una COE come quella indicata, non presente nell’organico dell’anno precedente è una COE ex-novo e deve essere attribuita al docente in coda nella graduatoria interna di istituto

COE non confermata nel successivo anno scolastico, quali conseguenze

Se l’organico della scuola subisce l’anno successivo un ulteriore contrazione si può verificare anche la scomparsa dello spezzone orario che aveva consentito la costituzione della COE con titolarità nella scuola o la sua riduzione nella consistenza oraria, con impossibilità da parte dell’Ufficio Scolastico Territoriale di costituire la COE anche per l’anno successivo.

In questo caso ci sarà esubero nella scuola e il docente in coda nella graduatoria interna di istituto, al quale sarebbe spettata l’assegnazione dell’eventuale COE, diventerà soprannumerario

Possono comunque presentarsi situazioni differenti:

1- sparisce lo spezzone orario e non si può costituire la COE: ci sarà un soprannumerario

2- si riduce la consistenza dello spezzone orario, ma l’Ufficio Scolastico Territoriale riesce a costituire una COE con diversa composizione per quanto riguarda le sedi di completamento: non ci sarà esubero

3- si riduce la consistenza dello spezzone orario e l’Ufficio Scolastico Territoriale non riesce a costituire una COE, quindi rimane in organico uno spezzone residuo: ci sarà un soprannumerario

Aumentano le ore nella sede di completamento della COE e diminuiscono nella sede principale

Se contemporaneamente alla riduzione dello spezzone orario nella sede principale della COE, l’anno successivo si registra un incremento delle ore disponibili nella sede di completamento, in questa scuole potrebbe crearsi una COE, ma il docente per acquisire la titolarità in questa scuola dovrà chiedere trasferimento

Domanda di trasferimento per docente soprannumerario

Il docente dichiarato soprannumerario dovrà, quindi, chiedere trasferimento e se desidera rimanere nella scuola potrà condizionare la domanda chiedendo di essere riassorbito nella scuola se in fase di mobilità dovesse liberarsi una cattedra e in questo modo la sua domanda di trasferimento sarà  annullata e il docente rimarrà titolare nella scuola

WhatsApp
Telegram
Chiedilo a Lalla

Invia il tuo quesito a [email protected]
Le domande e le risposte saranno rese pubbliche, non si accettano richieste di anonimato o di consulenza privata.

ASUNIVER e MNEMOSINE, dottorato di ricerca in Spagna: cresci professionalmente e accedi alla carriera universitaria con tre anni di congedo retribuito