Argomenti Chiedilo a Lalla

Tutti gli argomenti

Organico 2021/22: si perdono classi, come si forma la Cattedra Orario esterna in un Istituto Comprensivo

WhatsApp
Telegram

La composizione di una COE in un Istituto Comprensivo può comprendere anche più di due comuni. Vediamo quando è possibile

Una lettrice ci scrive:

Sono un’insegnante di scuola secondaria di primo grado di ruolo che insegna attualmente su due sedi di un unico I.C. ubicate in due paesi diversi (12 ore+6 ore). L’anno prossimo nell’istituto si formerà una classe in meno e io, essendo ultima nella graduatoria interna, sarò perdente posto. La mia domanda è la seguente: se dovessi decidere di non chiedere trasferimento in altra scuola, queste due sedi di unico IC verranno unite per formare una cattedra completa con un’altra scuola (dove farò le restanti 3 ore che perdo) e quindi insegnerei in 3 comuni diversi? Ho letto che massimo si potrebbero assegnare sì tre scuola ma su due comuni  e mi chiedo quindi se le ore su due sedi di uno stesso IC contino come un comune (quello dove la scuola ha la segreteria) o già come due comuni.

Una cattedra orario esterna è composta con il contributo orario di più istituzioni scolastiche al fine di costituire una cattedra completa con una sede principale e una o più sedi di completamento

Criteri costituzione COE

Una COE viene costituita dall’Ufficio scolastico territoriale abbinando alla sede principale una o più sedi di completamento

La sede principale è la sede di organico della cattedra e corrisponde alla scuola di titolarità del docente al quale tale cattedra sarà assegnata.

La sede o le sedi di completamento devono essere scelte dall’Ufficio scolastico territoriale nel rispetto del criterio della facile raggiungibilità, in modo tale che sia garantita la possibilità di spostarsi nella stessa giornata da una sede di servizio ad un’altra.

Nella costituzione di una COE possono essere abbinate ore presenti in non più di tre sedi scolastiche, poste in non più di due comuni.

Quali eccezioni per un Istituto Comprensivo

Le tre sedi scolastiche rappresentanti il numero massimo di scuole che compongono una COE, devono essere istituzioni scolastiche autonome.

Nel caso di un IC che comprende più plessi ubicati in comuni diversi, il contributo orario fornito da ciascun plesso è valutato come appartenente allo stesso Istituto, quindi una cattedra costituita con spezzoni  relativi a plessi ubicati in comuni diversi, ma appartenenti allo stesso IC, viene considerata cattedra interna.

Se il contributo orario dei diversi plessi non è sufficiente per costituire una cattedra completa, sarà possibile, da parte dell’Ufficio scolastico territoriale, costituire una COE individuando la sede di completamento della cattedra in un’altra istituzione scolastica autonoma anche in comune diverso da quello dei vari plessi.

In questo modo si potrebbe creare una COE decisamente scomoda, con sedi ubicate anche in più di due comuni diversi e questa è la situazione che potrebbe interessare la nostra lettrice.

Organici docenti 2021/22: tutti i posti regione per regione, 5000 posti in più su sostegno, tagli nei professionali. ECCO LE TABELLE

WhatsApp
Telegram
Chiedilo a Lalla

Invia il tuo quesito a [email protected]
Le domande e le risposte saranno rese pubbliche, non si accettano richieste di anonimato o di consulenza privata.

Corso di perfezionamento in Metodologia CLIL: acquisisci i 60 CFU con Mnemosine, Ente accreditato Miur