Cassazione, non ci sono firme per referendum su Buona Scuola: non raggiunta cifra 500mila

di redazione
ipsef

item-thumbnail

Con un’ordinanza depositata questa mattina, la Cassazione dichiara ufficialmente che il referendum per abrogare alcune disposizioni della riforma la ‘Buonascuola’ del governo Renzi non ha raggiunto le 500 mila firme necessarie alla convocazione delle urne. A darne notizia l’ANSA.

I punti dei quali si chiedeva l’abrogazione erano 4: il finanziamento alle scuole private, l’obbligo di alternanza scuola-lavoro, il potere dei dirigenti scolastici di confermare o meno la permanenza dei docenti nella sede, e quello di elargire riconoscimenti economici ai docenti ritenuti più meritevoli.

Versione stampabile
anief anief voglioinsegnare