Caso Squid Game, genitori chiedono lo stop. La Polizia invita a parlarne in famiglia con i figli: “Violenza non è mai gioco a cui partecipare”

WhatsApp
Telegram

Da un po’ di giorni impazza la Squid Game-mania: nelle scuole i bambini e ragazzini riproducono i giochi pericolosi della serie Netflix arrivando anche a farsi reciprocamente del male.

Su Change.org la petizione ideata dalla Fondazione Carolina, Onlus dedicata a Carolina Picchio, la prima vittima acclarata di cyberbullismo in Italia e diretta alla Commissione parlamentare per l’infanzia e l’adolescenza.

“Stop a Squid Game, è micidiale per bambini e ragazzi. Sempre più violenza a scuola”. Petizione dei genitori

Intanto, su Facebook, arrivano le raccomandazione della Polizia di Stato.

  1. Ricordate che la serie Squid Game è stata classificata come VM 14 ovvero vietata ad un pubblico di età inferiore a quella indicata. Questa limitazione indica che i suoi contenuti possono turbare i minori con intensità variabile a breve e lungo termine;
  2. Valutate se possa essere utile guardare la serie prima di esprimere assenso o dissenso alla visione dei vostri figli che hanno più di 14 anni: sarete più precisi e consapevoli di quali siano gli elementi critici su cui poggia la vostra decisione e potrete argomentarli in modo convincente ai vostri figli;
  3. Parlate in famiglia della serie, chiedete ai bambini/ragazzi cosa ne pensano in modo che, anche se non hanno il permesso di vederla, siano in grado di partecipare ad eventuali commenti e discussioni con i coetanei;
  4. Ricordate ai bambini/ragazzi che quanto rappresentato nelle serie è frutto di finzione e che la violenza non è mai un gioco a cui partecipare;
  5. Tenete sempre vivo il dialogo familiare sui temi dell’uso delle nuove tecnologie con i ragazzi: ponete loro domande e ascoltate come la pensano. I nativi digitali hanno una visione differente da quella degli adulti e può essere utile conoscere il loro punto di vista sui rischi e sui fenomeni emergenti;
  6. Se avete contezza che stanno circolando tra i bambini/ragazzi giochi violenti che imitano quelle ritratte nella serie, non esitate a segnalare la cosa a www.commissariatodips.it

Caso Squid Game, “1,2,3 stella” diventa momento di violenza. Bellucci (FdI): “Serve intervento tempestivo delle Istituzioni”

WhatsApp
Telegram

ASUNIVER e MNEMOSINE, dottorato di ricerca in Spagna: cresci professionalmente e accedi alla carriera universitaria con tre anni di congedo retribuito