Caso Axios, registri elettronici saranno ripristinati entro lunedì 12 aprile

WhatsApp
Telegram

“Non sono stati persi dati importanti, ma solo qualcosa di marginale che può essere facilmente recuperato. Inoltre voglio precisare che nessun dato è stato rubato dai nostri sistemi. Questo dimostra che la nostra sicurezza era buona”.

Lo ha detto all’AGI Stefano Rocchi, amministratore unico di Axios Italia. L’azienda si occupa dello sviluppo dei software per la gestione della segreteria scolastica e lo scorso weekend ha subito un attacco hacker che ha mandato in tilt i registri elettronici di 2.500 scuole italiane. 

Inizialmente pensavamo di ripristinare i servizi dei registri elettronici delle 2.500 scuole italiane che gestiamo domani, ma abbiamo deciso di rimandare a venerdì o al massimo a lunedi prossimo. Il motivo è che vogliamo potenziare ulteriormente le misure di sicurezza“.

DaD, problemi anche per Axios: il 40% delle scuole senza registro elettronico

WhatsApp
Telegram

Concorso a cattedra ordinario secondaria, il corso: con esempi di prova orale già pronti e simulatore EDISES per la prova scritta. A 150 EURO