Casa (M5S): solo l’istruzione aiuta a comprendere il valore della legalità

di redazione

item-thumbnail

“Sono passati 28 anni dall’atroce attentato in cui persero la vita il Giudice Giovanni Falcone, la moglie Francesca Morvillo e gli agenti della scorta Rocco Di Cillo, Antonio Montinaro e Vito Schifani.

Da quel 23 maggio 1992 è iniziata a consolidarsi sempre più solida una coscienza collettiva improntata alla legalità e alla lotta a Cosa Nostra, altamente radicata nelle nuove generazioni.

Ma combattere la mafia non è sufficiente: la mafia va sconfitta. Per questa ragione la scuola e tutta la comunità educante devono mantenere vivo il ricordo di chi ha donato la propria vita in nome di un puro ideale di giustizia.

Quella giustizia che deve essere avvertita forte dovunque, anche nei quartieri di periferia delle grandi città dove troppe volte intere famiglie sono vittime di una contro-cultura della violenza.

In questi contesti di povertà educativa, soltanto l’istruzione può fornire ai giovani gli strumenti per comprendere il valore della legalità, per acquisire consapevolezza e coltivare la memoria”.

Lo dichiara in una nota la deputata del Movimento 5 Stelle in Commissione Cultura, Scienza e Istruzione, Vittoria Casa.

Versione stampabile
Argomenti:

soloformazione