Casa (M5S): più di 4 milioni di bambini rischiano condizioni di indigenza. Istituire Patti educativi di comunità

Stampa

“La condizione dell’infanzia e dell’adolescenza rappresenta un’emergenza nazionale alla quale la maggioranza in parlamento vuole dare una risposta decisiva.

Dopo più di un anno di pandemia, rischiamo di avere più di 4 milioni di bambini in condizioni di indigenza, 160.000 dei quali consumano l’unico pasto completo della giornata nelle mense scolastiche. Per loro e per tutti gli altri, si moltiplicano gli allarmi degli esperti. I casi di rabbia, confusione, ansia, autolesionismo crescono come mai in passato, così come i disturbi del sonno e quelli alimentari, le pratiche di isolamento, la sedentarietà, la sovraesposizione alle tecnologie digitali. È una situazione complessiva al limite”: così Vittoria Casa, presidente commissione Cultura Scienza e Istruzione, a margine della mozione appena approvata alla Camera.

“Tra i numerosi impegni chiesti trasversalmente dalla maggioranza, c’è innanzitutto quello adottare il ‘Piano nazionale per l’infanzia e l’adolescenza’, un provvedimento complessivo che insieme all’assegno unico e al documento sui primi 1000 giorni di vita – già definito dal Ministero della Salute – può rappresentare l’inizio di un’inversione di tendenza. In Italia è necessario istituire una banca dati sui minori che abbandonano le famiglie, così come portare la quota degli asili nido pubblici almeno il 33% del totale. Per far questo, mobiliteremo le risorse del Recovery Plan per raggiungere lo standard europeo di spesa in educazione (il 4,5% del Pil). Dobbiamo infine riformare l’approccio complessivo ai problemi dell’infanzia e dell’adolescenza, istituendo quei ‘Patti educativi di comunità’ capaci di ridare centralità alla scuola, al territorio, al terzo settore, all’associazionismo e agli enti locali. Sappiamo cosa è necessario fare, il tempo delle discussioni è alle nostre spalle, ora si tratta di agire con urgenza” conclude la presidente Casa.

Stampa

Concorsi ordinari docenti entro il 2021, anche DSGA. Preparati con CFIScuola!