Casa (M5S): con denaro confiscato alla mafia togliamo i ragazzi da realtà negative della strada

di redazione
ipsef

item-thumbnail

“In Italia c’è un tasso di abbandono scolastico del 13,8%, con picchi allarmanti nelle Regioni del Sud, mentre l’obiettivo europeo è fissato al di sotto del 10%.

Per contribuire a modificare questo quadro, in commissione Cultura alla Camera abbiamo proposto, attraverso un emendamento alla legge di Bilancio, che parte delle somme confiscate alla mafia vadano a progetti di contrasto alla dispersione scolastica”. Così, in una nota, la deputata siciliana del MoVimento 5 Stelle e componente della commissione Cultura, Vittoria Casa.
“In questo modo agiamo su due fronti: combattiamo la criminalità organizzata e lavoriamo per sottrarre i ragazzi alle realtà, spesso negative, della strada, accompagnandoli verso il loro futuro con i valori dell’educazione e della formazione. Puntiamo, con questo emendamento, a contribuire al miglioramento del tessuto sociale di tanti territori, rovinato dalle mafie o da altri problemi di natura socio-economica e culturale. Da dirigente scolastica quale sono stata, e da siciliana, conosco la realtà a cui la nostra proposta guarda e sono convinta che sia in grado di dare bei frutti, in termini di crescita civile e culturale”, conclude Casa.
Versione stampabile
Argomenti:
anief
soloformazione