Bonus 500 euro, somme non spese del 2016/17 non si perdono

di redazione
ipsef

item-thumbnail

Il Miur ha pubblicato un messaggio nella pagina del sito dedicata alla carta del docente bonus 500 euro.

Sospensione servizio

L’Amministrazione ricorda che il servizio, come precedentemente comunicato, è sospeso dal 1° settembre per la gestione del cambio dell’anno scolastico.

Sarà, inoltre, bloccata la funzione di validazione dei buoni sia da applicazione che da web-service.

Somme residue

Gli importi dei buoni generati ma non spesi saranno annullati d’ufficio e attribuiti al residuo anno del 2016/2017 e 2017/2018.

Le somme residue dei due succitati anni scolastici, dunque, si sommeranno al bonus 2018/19.

Bonus 2016/17

Evidenziamo che dal messaggio arriva la conferma ufficiale che anche le somme residue del 2016/17 saranno salve (diversamente da quanto previsto dal DPCM 28 novembre 2016): “gli importi dei buoni prenotati e non spesi verranno annullati d’ufficio ed attribuiti al residuo dell’anno scolastico 2016/2017 e 2017/2018“.

La motivazione, per la quale anche le somme del 2016/17 non andranno perdute, era stata fornita dal Miur nel corso di un incontro con i sindacati, ai quali era stata annunciata la volontà di salvare le predette somme in quanto le stesse erano state accreditate nel mese di dicembre 2016.

Messaggio Miur

Questo il messaggio:

A partire dal 1° settembre p.v. l’applicazione cartadeldocente sarà momentaneamente sospesa per la gestione del cambio dell’anno scolastico.Si segnala che i portafogli dei docenti già registrati verranno momentaneamente disattivati e gli importi dei buoni prenotati e non spesi verranno annullati d’ufficio ed attribuiti al residuo dell’anno scolastico 2016/2017 e 2017/2018. Inoltre saranno bloccate le funzionalità di validazione dei buoni sia da applicazione che da web-service.

Tutte le info sul bonus

Versione stampabile
Argomenti:
anief
soloformazione