Carta docente bonus 500 euro, guida alla lettura dello “Storico portafoglio”. Cosa spendere entro il 31/08

Stampa

Bonus 500 euro:  somme da spendere entro il 31/08/2019 e lettura dello storico portafoglio.

Somme residue

L’articolo 6, comma 7, del DPCM 28 novembre 2016 disciplina la spesa delle somme residue:

Le somme non spese entro la conclusione dell’anno scolastico di riferimento sono rese disponibili nella Carta dell’anno scolastico successivo, in aggiunta alle risorse ordinariamente erogate

Le somme non spese nell’anno scolastico di riferimento, dunque, si sommano a quelle dell’anno scolastico successivo.

Pertanto le somme del 2018/19 non spese si sommeranno al bonus del 2019/20, mentre il bonus del 2017/18 non può sommarsi a quello del 2019/20, ma va speso entro la fine del corrente anno scolastico, ossia entro il prossimo 31 agosto.

Storico portafoglio

Partendo da quanto detto sopra, leggiamo lo storico portafoglio che ciascun docente può consultare nell’area riservata del portale “Carta del docente – Miur“:

Nello storico, si trovano le somme accreditate dal 2016 e vengono fornite informazioni in merito alle somme residue del 2016 (a.s. 2015/16) e del 2017 (a.s. 2017/18). Il prossimo anno vi sarà il residuo relativo all’anno 2018 (a.s. 2018/19).

Come si evince dallo storico sopra riportato, nel 2017 vi è un residuo di euro 30,01 che, in base a quanto detto sopra, va speso entro il 31/08/2019, in modo che restino come residuo a.s. 2018/19 al max 500 euro.

In definiva, i docenti dovranno spendere il residuo presente nella voce “residuo 2017”; questo perché nel portafoglio possono restare al massimo 500 euro che vanno poi a cumularsi con quelli del’anno successivo.

Guardando sempre il succitato “storico portafoglio”, qualora l’interessato non spendesse i 31,01 euro entro il 31 agosto 2019, li perderebbe, in quanto risalenti all’a.s. 2017/18.

Da evidenziare che i dati sopra riportati riguardano un docente che ha già speso quelle somma ma che dallo storico non si evince.

Stampa

Con i 24 CFU proposti da Mnemosine puoi partecipare al Concorso. Esami in un solo giorno in tutta Italia