Carta docente bonus 500 euro, applicazione sospesa dal 1° settembre. Avviso Miur

di redazione
ipsef

item-thumbnail

Carta docente bonus 500 euro: avviso Miur su sospensione applicazione.

Sospensione applicazione

Il Miur, nel sito dedicato alla carta del docente bonus 500 euro, ha pubblicato un avviso, tramite il quale informa che l’applicazione sarà sospesa dal primo settembre 2019.

La sospensione è necessaria per la gestione del cambio dell’anno scolastico.

Questo l’Avviso:

A partire dal 1 settembre p.v. l’applicazione cartadeldocente sarà momentaneamente sospesa per la gestione del cambio dell’anno scolastico. Si segnala che i portafogli dei docenti già registrati verranno momentaneamente disattivati e gli importi dei buoni prenotati e non spesi verranno annullati d’ufficio ed attribuiti come residuo relativo all’anno scolastico 2018/2019. Inoltre saranno bloccate le funzionalità di validazione dei buoni sia da applicazione che da web service.

Annullamento buoni generati ma non spesi

I buoni generati ma non spesi, come possiamo leggere nel sopra riportato avviso, saranno annullati d’ufficio e saranno attribuiti al residuo a.s. 2018/19. Ciò significa che l’importo non sarà perso e si cumulerà con l’importo del 2019/20.

Cosa spendere entro il 31 agosto

La somma residua del 2018/19 non va spesa obbligatoriamente, in quanto si cumulerà ai 500 euro del prossimo anno scolastico.

Il residuo del  2017/18, invece, va obbligatoriamente speso entro il prossimo 31 agosto, in quanto il bonus ha validità biennale.

L’articolo 6, comma 7, del DPCM 28 novembre 2016, infatti, prevede quanto segue:

Le somme non spese entro la conclusione dell’anno scolastico di riferimento sono rese disponibili nella Carta dell’anno scolastico successivo, in aggiunta alle risorse ordinariamente erogate

Le somme non spese nell’anno scolastico di riferimento, dunque, si sommano a quelle dell’anno scolastico successivo. Pertanto le somme del 2018/19 non spese si sommeranno al bonus del 2019/20, mentre il bonus del 2017/18 non può sommarsi a quello del 2019/20, ma va speso entro la fine del corrente anno scolastico, ossia entro il prossimo 31 agosto.

Versione stampabile
Argomenti:
anief banner
soloformazione