Carta docente 500 euro, somme del 2016/17 non spese non scadono il 31 agosto

di redazione
ipsef

item-thumbnail

Ieri l’avviso sul sito Carta docente ha chiarito che le somme non spese entro il 31 agosto verranno attribuiti al residuo dell’anno scolastico 2017/2018. Ancora una volta nessun riferimento alle somme dell’a.s. 2016/17, che si trovano nello “storico portafoglio”.

Rassicurazioni del Miur

Già il mese scorso il Miur aveva rassicurato circa il destino delle somme residue dell’a.s. 2016/17, dopo un articolo di Repubblica dai toni allarmistici in cui si diceva che i sindacati mettevano in dubbio l’erogazione delle somme per l’a.s. 2018/19 e dunque consigliavano di spendere tutto. Un consiglio che ha indotto il Miur a intervenire sulla problematica, anche relativamente alle somme del 2016/17.

Servizio sospeso dal 1° settembre per accredito somme 2018/19

Sul sito http//cartadeldocente.istruzione.it è apparso il messaggio secondo il quale a partire dal 1 settembre p.v. l’applicazione cartadeldocente sarà momentaneamente sospesa per la gestione del cambio dell’anno scolastico.

E ancora gli importi dei buoni prenotati e non spesi verranno annullati d’ufficio ed attribuiti al residuo dell’anno scolastico 2017/2018.

Le somme non spese dell’a.s. 2016/17

Il messaggio presente sul sito Carta docente non fa riferimento alle somme non spese dell’a.s. 2016/17. Un nostro lettore ci ha però segnalato la risposta ricevuta dal Service Desk in cui si afferma

I bonus relativi all’anno 2016/17 non ancora spesi e presenti nello storico portafoglio, non hanno data di scadenza

Una precisazione. Se il buono relativo all’a.s. 2016/17 è stato convertito sulle piattaforme online (ad es. Amazon) e quindi risulta già speso sulla piattaforma Carta del docente, va speso entro il 31 agosto In caso contrario deve essere annullato prima di questa data ultima.

Carta docente 500 euro, dal 1° settembre sospesa. Somme residue non si perdono

La risposta del Desk Service

 

Versione stampabile
Argomenti:
anief
soloformazione