Carta del docente, 300 insegnanti hanno speso indebitamente il bonus 500 euro: sequestro da oltre 100mila euro a un imprenditore

WhatsApp
Telegram

Il Comando provinciale di Cosenza della Guardia di Finanza ha eseguito un sequestro preventivo, decretato dal Gip del Tribunale di Cosenza, per 135mila euro in relazione a disponibilità finanziarie e un bene immobiliare di un imprenditore cosentino.

Le indagini svolte dai militari del Nucleo di Polizia economico-finanziaria di Cosenza, su delega della Procura della Repubblica, riguardavano l’indebita percezione di erogazioni pubbliche connesse alla misura agevolativa “Carta del Docente”.

Una società cosentina, che vende elettrodomestici e dispositivi elettronici, ha permesso ad oltre 300 docenti di spendere il bonus di 500 euro annui destinato all’aggiornamento professionale indebitamente.

Questo sistema ha causato l’illecita percezione di oltre 135mila euro dal 2018 al 2021 e ha portato al sequestro di somme di denaro e un bene immobile.

WhatsApp
Telegram

Storia di Giacomo Matteotti che sfidò il fascismo: una grande lezione di educazione civica per tutti. Webinar gratuito