Carta bonus docenti 500 euro, da settembre anche per neoimmessi in ruolo. Chiarimenti per retrodatazione giuridica e assunti da GPS

Stampa

I docenti neo-immessi in ruolo a.s. 2021/22 potranno usufruire della carta docente bonus 500 euro. Per coloro i quali avranno la retrodazione giuridica al 1° settembre 2020, non è previsto il bonus 2020/21 ma solo quello relativo all’anno in corso.

Immissioni in ruolo 2021/22

Ricordiamo che le immissioni in ruolo sono in parte completate e in parte no, in quanto per il solo a.s. 2021/22 le nomine si sono svolte (o meglio si stanno svolgendo) in due distinte fasi e secondo due diverse procedure:

  • procedura ordinaria (conclusa o quasi), attingendo da GM concorsuali (50% dei posti autorizzati) e GaE (50% dei posti autorizzati);
  • procedura straordinaria, attingendo da GPS prima fascia ed elenchi aggiuntivi, ancora in corso di svolgimento (gli aspiranti hanno già presentato le istanze e adesso si attendono le nomine); tale procedura, prevista dal DL 73/2021, convertito in legge n. 106/2021, si articola in: incarico annuale nell’a.s. 2021/22; svolgimento del percorso annuale di formazione e prova; prova disciplinare; immissione in ruolo nel 2022/23, con decorrenza giuridica dal 1° settembre 2021 o, se successiva, dalla data di inizio del servizio, previo superamento del predetto percorso di formazione e della prova disciplinare.

Carta docente: a chi spetta

La carta del docente, consistente in un portafoglio elettronico da utilizzare tramite l’applicazione del Ministero e che mette annualmente a disposizione 500 euro per la formazione e l’aggiornamento, è destinata ai docenti di ruolo delle scuole statali:

  • sia a tempo pieno che a tempo parziale;
  • compresi quelli (docenti) che sono in periodo di formazione e prova;
  • dichiarati inidonei per motivi di salute di cui all’articolo 514 del decreto legislativo 16 aprile 1994, n. 297, e successive modificazioni;
  • in posizione di comando, distacco, fuori ruolo o altrimenti utilizzati;
  • all’estero e delle scuole militari.

Dunque, come sopra riportato e come si legge nel DPCM del 28 novembre 2016, la condizione essenziale per usufruire della carta del docente è quella di essere docente di ruolo.

Docenti assunti da GPS

I docenti assunti dalle GPS, secondo la procedura straordinaria sopra illustrata, ai sensi della legge 107/2015 e del DPCM 28 novembre 2016, non potranno usufruire dei 500 euro, in quanto assunti inizialmente a tempo determinato. Ciò a normativa vigente, ma non sappiamo se il Ministero intenda intervenire in tal senso.

Docenti con decorrenza giuridica 01/09/2020

Alcuni docenti, assunti dal concorso straordinario 2020, avranno la decorrenza giuridica dal 1° settembre 2020, in quanto rientranti nel contingente di assunzioni relativo all’a.s. 2020/21, come abbiamo riferito in Immissioni in ruolo 2021 da concorso straordinario, retrodatazione giuridica 1° settembre 2020 ad alcuni docenti. Chiarimenti USR

Ai suddetti docenti sarà attribuito il bonus per l’a.s. 2021/22 ma non quello per l’a.s. 2020/21, sia perché il DPCM summenzionato non prevede che lo stesso (bonus) possa essere attribuito anche per l’anno scolastico riconosciuto giuridicamente sia perché (semplicemente) per il predetto anno non l’avrebbero potuto sfruttare.

Cosa si può acquistare

Con la carta è possibile acquistare quanto segue:

  • libri e testi, anche in formato digitale, pubblicazioni e riviste comunque utili all’aggiornamento professionale;
  • hardware e software;
  • iscrizione a corsi per attività di aggiornamento e di qualificazione delle competenze professionali, svolti da enti accreditati presso il Ministero dell’istruzione, dell’università e della ricerca;
  • iscrizione a corsi di laurea, di laurea magistrale, specialistica o a ciclo unico, inerenti al profilo professionale, ovvero a corsi post lauream o a master universitari inerenti al profilo professionale;
  • titoli di accesso per rappresentazioni teatrali e cinematografiche;
  • titoli per l’ingresso a musei, mostre ed eventi culturali e spettacoli dal vivo;
  • iniziative coerenti con le attività individuate nell’ambito del piano triennale dell’offerta formativa delle scuole e del Piano nazionale di formazione, di cui articolo 1, comma 124, della legge n. 107 del 2015 (Buona Scuola).

Stampa

Didattica inclusiva attraverso alcune figure del mito greco. Corso online riconosciuto dal Ministero dell’istruzione