Carrozza sulla dispersione scolastica: occorre alleanza tra MIUR ed enti locali

WhatsApp
Telegram

GB – Il ministro Carrozza ha ancora una volta toccato il tema della  dispersione scolastica, nel suo intervento all’assemblea dell’Anci.

”Dobbiamo intervenire per colmare il divario tra i territori che sta diventando sempre più forte. Penso che il mio compito sia da una parte sostenere chi si trova piu’ avanti, ma dall’altra aiutare chi è rimasto indietro. Non possiamo più permetterci gli attuali alti tassi di dispersione scolastica in alcuni territori”.

GB – Il ministro Carrozza ha ancora una volta toccato il tema della  dispersione scolastica, nel suo intervento all’assemblea dell’Anci.

”Dobbiamo intervenire per colmare il divario tra i territori che sta diventando sempre più forte. Penso che il mio compito sia da una parte sostenere chi si trova piu’ avanti, ma dall’altra aiutare chi è rimasto indietro. Non possiamo più permetterci gli attuali alti tassi di dispersione scolastica in alcuni territori”.

 ”Senza alleanza vera tra enti locali e ministero non riusciremo mai a rimettere al centro questi temi – ha aggiunto Carrozza – Il paese si cambia parlando di scuola non solo per il personale ma per gli studenti. Il nostro obiettivo non è dare un certificato o un titolo ma dare le competenze per trovare lavoro”.

I dati sulla dispersione scolastica in Italia sono tristemente noti a tutti: 12,6 mln di persone hanno abbandonato prima del diploma e guadagnano circa 4mila euro in meno dei colleghi più scolarizzati. Secondo l’economista Daniele Crecchi, ciò si traduce in un ammanco da 70 miliardi.

La percentuale in Italia conta il 17,6% di ragazzi che abbandonano gli studi, siamo in fondo alla classifica europea e continua a scontare un gap con gli altri Paesi la cui media e’ pari al 14,1%, come ad esempio la Germania dove la quota è sensibilmente più bassa (10,5%), o la Francia (11,6%) e il Regno Unito (13,5%).

Il divario aumenta se guardiamo al sud, dove la media è del 22,3%, mentre si riduce nel centro-nord dove si attesta al 16,2, ed è questo che preoccupa maggiormente il ministro, che chiede una maggiore alleanza tra ministero e enti locali per combattere il fenomeno.

http://www.orizzontescuola.it/176-degli-studenti-italiani-abbandona-scuola-prima-completare-studi

WhatsApp
Telegram

Corso di perfezionamento in Metodologia CLIL: acquisisci i 60 CFU con Mnemosine, Ente accreditato Miur