Carriera docenti, Anp: deve essere il Dirigente Scolastico a valutare impegno docenti per incrementare stipendio per merito

WhatsApp
Telegram

Il Presidente dell’ANP, Antonello Giannelli, è intervenuto per commentare le parole pronunciate ieri 22 agosto a Rimini dalla Viceministra dell’istruzione, Anna Ascani, in merito alla necessità di prevedere una carriera per i docenti.

“Si tratta di una battaglia storica dell’ANP: ai docenti più impegnati si deve consentire di fare carriera attraverso due distinti percorsi: sia approfondendo e ampliando le proprie competenze didattiche sia collaborando con il dirigente scolastico alla organizzazione e alla gestione della istituzione scolastica” ha puntualizzato Giannelli che, continuando, ha affermato che “il maggior impegno deve poter essere valutato dal dirigente anche al fine dell’attribuzione di sostanziosi incrementi retributivi legati al merito.”

Il Presidente ha inoltre ricordato che “le proposte dell’ANP al riguardo contemplano anche l’introduzione, per via contrattuale, del livello professionale dei quadri, nell’ottica della creazione di un vero e proprio middle-management a cui i dirigenti potrebbero assegnare deleghe e attribuire incarichi di natura gestionale”.

Giannelli ha concluso affermando che “l’attuale organizzazione del lavoro nelle scuole è anacronistica rispetto a quanto servirebbe al nostro Paese, soprattutto in questa delicata fase di ripartenza: serve il coraggio di un radicale cambiamento”.

Ascani: anche i docenti devono avere una carriera

WhatsApp
Telegram

“Come compilare il nuovo pei pagina dopo pagina”. Corso tecnico/pratico di Eurosofia a cura di Evelina Chiocca, Ernesto Ciracì, Walter Miceli