Caro scuola, FdI: servono detrazioni su spese per libri e materiale scolastico e kit a prezzi fissi in tutti i municipi

WhatsApp
Telegram

Sul fronte della scuola le famiglie vanno incontro ad un salasso, e dovranno fare i conti con i pesanti rincari che stanno interessando il materiale scolastico, dai quaderni ai libri passando per diari e zaini. Lo afferma l’esponente di FdI Luciano Ciocchetti, candidato alla Camera dei Deputati nel Collegio Uninominale Roma 6, che propone oggi un pacchetto di misure per aiutare le famiglie della capitale ad affrontare le spese legate al comparto scuola.

“Le ultime stime parlano di una spesa che può arrivare a 1.300 euro a studente per l’acquisto del corredo e dei libri di testo, una ulteriore stangata che si aggiunge al caro-bollette e all’inflazione e che rischia di impoverire ulteriormente i romani – spiega Ciocchetti – E’ fondamentale che il materiale scolastico di base sia reso accessibile a tutti, e per questo ritengo indispensabile mettere a disposizione delle famiglie “Kit scuola” in tutti i municipi (zaino, diario, astuccio, prodotti di cancelleria base, ecc.) a prezzi fissi e controllati, attraverso accordi con gli operatori del settore. Serve poi introdurre la detraibilità fiscale delle spese di istruzione per l’acquisto di libri e cancelleria fino alle scuole superiori, una misura di buon senso che aiuterebbe enormemente le famiglie. Necessario inoltre incentivare la didattica digitale puntando sull’editoria elettronica, così come richiesto dai presidi, in modo da abbattere il costo per i libri di testo”.

WhatsApp
Telegram

Corso di perfezionamento in Metodologia CLIL: acquisisci i 60 CFU con Mnemosine, Ente accreditato Miur