Caro ministro, dopo una laurea cosa mi aspetta? Lettera

WhatsApp
Telegram

Signor Ministro, mi permetto di scriverle questa lettera con la speranza che abbia la possibilità di leggerla.

Ho da poco terminato i miei studi universitari conseguendo una Laura Magistrale in Scienze Pedagogiche presso l’Università di Messina, con l’intento e il desiderio di diventare quello che ho sempre sognato, ovvero un’insegnante. Purtroppo, come ha ben potuto notare, la situazione
non é molto semplice per noi; non pensate che forse siete stati voi a non saperla gestire? Non pensate che TFA, concorsi o altro sia soltanto costoso, inutile e soprattutto una perdita di tempo? Per chi come me ha pagato università, ha affrontato anni di studio, sacrifici, per cosa? Per arrivare al giorno della fine in cui ti proclamano Dottoressa e pensare: adesso? cosa mi aspetta?.
Non pensate che cattedre vuote, precariato sia conseguenza di vostre decisioni sbagliate?.
Mi permetto di poterle suggerire che la situazione potrebbe migliorarsi se evitaste di fare cose a mio avviso inutili! É possibile aspettare altri anni con la speranza che forse potrò diventare un’insegnante? E nel frattempo cosa farò? Non pensa che forse dichiarando abilitante una persona già completa di studi con laura magistrale potrebbe essere d’aiuto? Potrebbe già inserirsi nel mondo
del lavoro, coprire cattedre e fare quello che ha sempre sognato!. Spero accoglierà questo mio sfogo con la speranza che anche per noi ci aspetti un futuro migliore!. Come dice lei stessa: “Il futuro é di tutti, ma é uno solo”. Cordiali saluti
Lara Sciuvra

WhatsApp
Telegram

Corso di perfezionamento in Metodologia CLIL: acquisisci i 60 CFU con Mnemosine, Ente accreditato Miur