Caro bollette a scuola, Giannelli (ANP): “Dove si fa lezione il sabato, se si tenesse chiuso, ci sarebbe un risparmio. Ma non c’è problema per la scuola”

WhatsApp
Telegram

Caro bollette e scuole: il problema non sussiste. E’ il presidente dell’Associazione Nazionale Presidi, Antonello Giannelli ad assicurarlo all’Adnkronos evidenziando che “il presidente del Consiglio e lo stesso ministro Bianchi hanno detto che le scuole non verranno interessate da alcuna decurtazione, quindi problemi dal punto di vista del riscaldamento non ce ne sono”.

Il presidente della Provincia Pesaro Urbino, Giuseppe Paolini, per il caro bollette, qualche giorno fa aveva paventato la necessità di dover tenere chiuse le scuole il sabato.

Giannelli ricorda che “province, enti locali in genere hanno i finanziamenti da parte dello Stato per le scuole e anche per il riscaldamento. Certo, fare lezione il sabato significa spendere di più e se il sabato si tenesse chiuso, prolungando le lezioni negli altri giorni, ci sarebbe un risparmio di circa un sesto sulla bolletta”.

“Attenzione però, questo riguarda solo le scuole che fanno lezione il sabato e in Italia la maggior parte degli istituti scolastici il sabato sono chiusi. Servirebbe una analisi puntuale per accertare che risparmio ci sarebbe e poi decidere”, conclude il preside.

WhatsApp
Telegram

TFA sostegno VIII ciclo 2023, diventa docente di sostegno: corso di preparazione, con simulatore per la preselettiva. 100 euro, a richiesta proroga di una settimana