Carbonaro (M5S): Governo mostra grande attenzione per la scuola

Stampa
Differimento presa di servizio

“Anche sul fronte della scuola, questo Governo segna un netto cambiamento rispetto al passato: la notizia della revoca dello sciopero dei sindacati a seguito dell’incontro di questa notte con il premier Conte, il ministro Bussetti e il sottosegretario Giuliano, dimostra un’attenzione e una volontà seria di migliorare lo stato di cose che negli ultimi anni, purtroppo, è mancata”.

Così Alessandra Carbonaro, capogruppo del MoVimento 5 Stelle in commissione Cultura alla Camera.

“Siamo felici dei passi in avanti compiuti durante l’incontro: il Governo si è innanzitutto impegnato a garantire più risorse per il rinnovo contrattuale del personale scolastico e per l’adeguamento salariale. Due aspetti, questi, fondamentali per permettere a chi lavora nelle scuole di svolgere il proprio mestiere con la giusta e dovuta serenità. Inoltre”, prosegue la capogruppo, “è stato chiaramente sventato il pericolo di una ‘regionalizzazione selvaggia’: l’impegno è infatti a garantire un sistema nazionale di istruzione unitario, un contratto di lavoro collettivo per tutto il personale e un identico sistema di reclutamento, da nord a sud”.

“In particolare nella scuola, non possiamo permettere che si creino discriminazioni, né sugli studenti, né sui docenti e tutti gli altri lavoratori. Proseguiamo dunque su questa strada, convinti che l’ascolto delle istanze e il lavoro compiuto a favore dell’istituzione scolastica siano tra le principali azioni indispensabili per rilanciare questo Paese”, conclude Carbonaro.

Stampa

Concorsi ordinari docenti entro il 31 dicembre 2021. Il 9 novembre ne parliamo in diretta. Registrati al webinar