Caos GPS a Milano, Bussetti commissariato: “Attacchi strumentali nei miei confronti, io non mollo”

Stampa

L’ex ministro dell’Istruzione, Marco Bussetti, interviene su Twitter in merito alla vicenda dal caos derivante dalle graduatorie provinciali per le supplenze a Milano.

Grazie ai tanti che mi stanno scrivendo in queste ore per esprimere solidarietà. Un abbraccio al mio caro amico ed ex collega Centinaio che ha ricordato oggi gli attacchi nei miei confronti. Io non mollo e continuo per il bene delle scuole e dei ragazzi”.

“Esprimiamo solidarietà a Marco Bussetti dopo la penosa intimidazione subita da parte del ministro più incompetente dell’intera compagine governativa, quella Azzolina che commissaria il miglior provveditore italiano, vendicandosi con lui solo perché ha la colpa di essere stato il suo (rimpianto) predecessore. Ma con quale faccia, con quale coraggio chi si è coperto di ridicolo con la trovata dei banchi a rotelle, che ha partecipato a concorsi della scuola in pieno conflitto di interessi, manda gli ispettori alla cieca a Milano, cercando responsabilità che non ci sono? Se mancano i docenti la colpa è di Azzolina che non stabilizza i precari storici e che, in piena crisi sanitaria, convoca il superconcorso spostando per l’Italia migliaia di candidati, esponendoli a seri rischi. Basta con i dilettanti allo sbaraglio, basta con la Azzolina; faccia un favore al Paese e alla scuola italiana: chieda scusa a tutti per lo stato in cui l’ha condotta e vada a casa. Non mancherà davvero a nessuno”. 

Così il senatore della Lega, Gian Marco Centinaio.

Caos GPS: Azzolina manda i commissari a Milano, “Bussetti non ha nominato i supplenti”. RSU “attacco politico”

Tre commissari, Amanda Ferrario, Mariastella Fortunato e Antonella hanno passato al setaccio le graduatorie per le scuole di Milano e hanno inviato oltre 600 nomine ad altrettanti supplenti che questa mattina dovranno presentarsi ai presidi e poi, se tutte le carte sono in regola, in classe. Azzolina contesta a Bussetti è di non aver organizzato bene il lavoro e di aver reso impossibile ai funzionari di procedere rapidamente alle nomine.

Sull’argomento è intervenuto anche il presidente della Regione Lombardia, Attilio Fontana: “L’invio di una task force da parte del ministro dell’Istruzione, Lucia Azzolina, all’Ufficio scolastico di Milano, diretto dall’ex ministro leghista Marco Bussetti, per  accelerare le nomine di supplenti nella scuola è uno dei tanti  tentativi forse che vanno nella direzione di creare difficoltà alla  Regione Lombardia”.

E ancora: “Lo stanno facendo in genere da tempo – ha aggiunto – evidentemente stanno ora allargando il raggio d’azione”.

Stampa

Con i 24 CFU proposti da Mnemosine puoi partecipare al Concorso. Esami in un solo giorno in tutta Italia