Argomenti Didattica

Tutti gli argomenti

Cani e gatti cittadini come noi, una Unità di Apprendimento per la Primaria

Stampa

Gli animali domestici restituiscono serenità, solarità e gioie alle nostre giornate ed è dunque giusto e ragionevole, oltre che importante e fortemente educativo, riservare un giorno per esprimere gratitudine ai nostri compagni animali e, per ciò che ci interessa di più, a scuola, a questi piccolissimi esseri viventi capaci di restituire forza e coraggio ai nostri alunni.

Questo è esattamente ciò che la “Giornata Internazionale del Gatto” tenta di determinare celebrando i nostri amici felini e sensibilizzando sui modi per prendersene cura in modo olistico. Celebrata l’8 agosto di ogni anno, la Giornata internazionale del gatto è stata voluta, con fermezza, dal Fondo internazionale per il benessere degli animali nel 2002. Da quell’anno, ormai, è diffusa in maniera capillare su tutto il pianeta e i media dedicano ad essa servizi e spazi.

Venerazione per uno degli animali domestici più antichi e amati dell’umanità

La Giornata Internazionale del Gatto celebra, dunque, la venerazione per uno degli animali domestici più antichi e amati dell’umanità. I festeggiamenti sono stati organizzati per la prima volta nel 2002 dall’IFAW, il Fondo internazionale per il benessere degli animali, insieme ad altri gruppi per i diritti degli animali, per celebrare l’animale domestico più popolare del pianeta.

Un gatto a famiglia

Si stima che circa 500 milioni di gatti si divertano nei giardini dei vicini in tutto il mondo, il che significa che la maggior parte delle famiglie è destinata ad avere un gatto, a casa,, indipendentemente dal paese o dal clima. Ed è fantastico, perché è stato dimostrato che possedere un gatto migliora la salute mentale e allevia lo stress, l’ansia e la depressione. Quindi, quando piove nella nostra vita, avere un gatto da coccolare, qualsiasi gatto, nero, zenzero, persiano, siamese, birmano, bengala, a pelo corto, Munchkin, balinese o qualsiasi altro gatto randagio farà la differenza sul nostro stato d’animo, allergie permettendo, naturalmente. Stiamo attendi, dunque, a questa eventualità prima di acquistare o adottare un gatto per evitare, successivamente, di abbandonarlo.

Quindi stendi il tappeto rosso e l’erba gatta per il tuo amico felino peloso, perché la “Giornata Internazionale del Gatto” è quel giorno all’anno in cui i gatti neri portano fortuna e gli occhiali da sole cat eye si abbinano a tutto il tuo guardaroba.

La giornata per promuovere i bisogni e i desideri dei gatti

L’organizzazione per i diritti degli animali si serve della giornata per caldeggiare i bisogni e i desideri dei gatti e incoraggiare i proprietari di gatti, talvolta molto piccoli (essendo i bambini e i ragazzi che, nelle nostre abitazioni, si fanno spesso garanti del loro accesso nella vita della famiglia di questo dolcissimi felino) a trovare nuovi modi per migliorare il loro legame con i loro animali domestici. Peculiare attenzione è rivolta anche alla promozione della strepitosa pratica dell’adozione di gatti randagi.

Tema dell’anno: Sii curioso sul gatto: allenamenti per i gatti e i loro umani

Il “custode” ufficiale dell’International Cat Day è l’organizzazione denominata “International Cat Care”. Per quest’anno, il 2021, il tema della giornata è “Sii curioso sul gatto: allenamenti per i gatti e i loro umani“.

Secondo l’organizzazione, il tema è stato scelto alla luce dei dati che hanno rivelato che ben il 95% dei proprietari di gatti aveva bisogno di consigli su come addestrare il proprio gatto. Inoltre, a conferma di queste crescenti difficoltà, almeno la metà dei genitori dei gatti ha affermato di aver persino faticato a far entrare il proprio gatto nel trasportino.

L’importanza del legame tra i gatti e gli esseri umani

Parlando sull’importanza del legame che nasce e si fortifica tra i gatti e gli esseri umani, Linda Rayan dell’associazione che ha istituito la giornata internazionale, afferma che: “Quando lavoriamo con i gatti in modo positivo e gentile, c’è così tanto che possiamo raggiungere insieme, compreso la fortificazione delle nostre abilità di vita e quelle del nostro gatto in modo che possa imparare a godersi una vita fantastica affidata alle nostre cure con libertà e opportunità. Capire ciò che amano e trovare le cose che avvantaggiano gli animali domestici può arricchire il legame uomo-animale e, addirittura, favorire la formazione di una personalità più incline a comprendere gli altri e i loro bisogni.

Cosa fare pensando ai gatti e, più in generale, agli animali

Ecco alcuni modi efficaci per celebrare la giornata e per reiterare queste attenzioni durante l’anno scolastico e in particolare con la partecipazione dei tuoi alunni:

Impiega del tempo con il tuo gatto donandoti un divertente servizio fotografico o gioca in maniera coinvolgente rispettando i suoi desideri.

Regala al tuo gatto i suoi snack preferiti e fai comprendere quanto sia importante per te la sua presenza (abbracci, carezze sulla testa e sulle orecchie)

Porta il tuo gatto per una sessione di toelettatura o, meglio ancora, occupatene tu passando la spazzola nella direzione del pelo e mai sulla coda o sulla pancia

Visita il rifugio per gatti più vicino e fai volontariato

Adotta un gatto randagio da un rifugio o soccorso locale

Coinvolgi gli alunni e i figli in questo percorso di attenzione agli animali.

Progetti del ministero e un’UdA per cambiare atteggiamenti verso gli animali

“Cani e Gatti, cittadini come noi” è un progetto sulla buona convivenza con gli animali familiari, sulla prevenzione del randagismo e del traffico di cuccioli, sull’educazione alla legalità e alla cittadinanza. Il multimediale è scaricabile o utilizzabile gratuitamente on line su www.piccoleimpronte.lav.it tramite la compilazione di un breve modulo di registrazione. Il progetto è offerto da LAV in collaborazione con il MIUR. L’insegnante può utilizzarlo indipendentemente o chiedendo il supporto di LAV nelle località in cui sono presenti sedi dell’associazione. Obiettivo didattico-educativo del progetto è “Creare negli alunni una consapevolezza base del problema randagismo e delle modalità per prevenirlo, insegnando al contempo una corretta convivenza con gli animali familiari”.

Un’Unità di Apprendimento dal titolo “Un quadro di … parole!” entra tra quelle che proponiamo per la rilevanza delle motivazioni che sottendono la sua realizzazione, ovvero “condurre gli alunni alla produzione di semplici testi descrittivi legati a scopi concreti e connessi con situazioni vicine al mondo dei bambini, sensibilizzandoli in particolare al valore degli animali domestici”. L’UdA è stata realizzata dai docenti dell’Istituto Comprensivo Gualdo Tadino diretto, con grande competenza e spiccate qualità manageriali, dal dirigente scolastico Dott. Fabrizio Bisciaio. Sono esempi di qualità che annoveriamo, volentieri, tra quelli che meritano essere inseriti nel cosiddetto caleidoscopio della “Buona scuola”.

Unità di apprendimento

Stampa

Didattica inclusiva attraverso alcune figure del mito greco. Corso online riconosciuto dal Ministero dell’istruzione