Cangemi (PRC): insegnanti di sostegno, Faraone li chiama eroi ma si prepara a massacrarli.

Stampa

La Giornata mondiale delle persone con disabilità è stata un’occasione per gli esponenti del governo italiano di fare sfoggio di capacità retoriche, con nessun riguardo alla reali scelte compiute, tutte nemiche dei diritti delle persone disabili- ha dichiarato Luca Cangemi, della direzione nazionale di Rifondazione Comunista.

La Giornata mondiale delle persone con disabilità è stata un’occasione per gli esponenti del governo italiano di fare sfoggio di capacità retoriche, con nessun riguardo alla reali scelte compiute, tutte nemiche dei diritti delle persone disabili- ha dichiarato Luca Cangemi, della direzione nazionale di Rifondazione Comunista.

Il premio per l’ipocrisia spetta al sottosegretario Faraone che in una cerimonia ufficiale chiama eroi gli insegnanti di sostegno, mentre da mesi è impegnato con l’attuazione della delega prevista dalla legge 107(la cosiddetta “buona scuola”) in un’opera di demolizione del sistema di inclusione degli alunni disabili della scuola italiana e di distruzione dei diritti e del profilo professionale degli insegnanti di sostegno stessi. Senza contare i tagli che il ministero di Faraone ha operato, impedendo a moltissimi ragazzi e moltissime ragazze di avere un orario di sostegno, secondo la legge, adeguato a garantire un percorso scolastico sereno e proficuo.

Le politiche del governo Renzi sull’ istruzione, così come quelle sulla sanità, l’assistenza ed il lavoro sono i primi ostacoli ad un pieno riconoscimento delle persone con disabilità nella società italiana ed anzi stanno provocando una autentica regressione civile. Per quanto ci riguarda l’impegno, che ribadiamo, è quello alla mobilitazione contro queste scelte dell’esecutivo e a favore di un pieno riconoscimento dei diritti- ha concluso Cangemi.

Stampa

Corso di perfezionamento in Metodologia CLIL: acquisisci i 60 CFU con Mnemosine, Ente accreditato Miur