Cangemi (PRC): concorso scuola, un esito umiliante

di Lalla
ipsef

Dichiarazione di Luca Cangemi, comitato politico nazionale PRC – Già al momento della sua indizione -ha dichiarato Luca Cangemi, del comitato politico nazionale di Rifondazione Comunista – avevamo denunciato il carattere truffaldino del concorso per gli insegnanti, voluto dal ministro Profumo. Un’operazione di facciata volta a nascondere la conferma dei tagli della Gelmini, aggravati dagli effetti della riforma Fornero.

Dichiarazione di Luca Cangemi, comitato politico nazionale PRC – Già al momento della sua indizione -ha dichiarato Luca Cangemi, del comitato politico nazionale di Rifondazione Comunista – avevamo denunciato il carattere truffaldino del concorso per gli insegnanti, voluto dal ministro Profumo. Un’operazione di facciata volta a nascondere la conferma dei tagli della Gelmini, aggravati dagli effetti della riforma Fornero.

Adesso il governo Letta aggiunge a questa vicenda tristissima un tono beffardo e insultante, disponendo un numero d’immissioni risibile. La scuola è ancora vittima delle politiche di tagli e con essa il futuro del paese. Il Mezzogiorno e la Sicilia, una volta di più, sono drammaticamente colpiti. Vuote promesse si soni rivelate le parole del governo e dei partiti che lo sostengono in merito ad investimenti sull’istruzione, specialmente nei territori in cui maggiori sono le difficoltà economiche e sociali.

E non è finita: nuovi colpi si preparano contro l’istruzione nelle prossime settimane. E’ necessario tornare in piazza, per difendere i diritti di generazioni di lavoratori e lavoratrici della scuola troppe volte umiliati e per impedire il definitivo smantellamento della scuola pubblica – ha concluso Cangemi.

Versione stampabile
anief anief voglioinsegnare