Cangemi (PCI): in tilt il MIUR, non solo il suo sistema informatico

Stampa

Il ministero retto dalla senatrice Fedeli sta cercando, maldestramente, di giustificare il caos delle domande graduatorie d’istituto.

Ma sono chiacchiere irritanti. Ancora una volta la “buona scuola” si rivela pessima- ha dichiarato Luca Cangemi, responsabile nazionale scuola del PCI.
La destrutturazione culturale ma anche amministrativa operata dalle controriforme e dai tagli produce disastri a ripetizione. Anche molti presidi hanno ormai aperto gli occhi. In particolare il gravoso carico di lavoro che si è riversato su scuole indebolite dalle carenze di personale tecnico e amministrativo, è l’ennesimo clamoroso imbroglio di una riforma che aveva promesso semplificazione e rapidità.
Le rassicurazioni della senatrice Fedeli sull’inizio del prossimo anno scolastico appaiono già a luglio delle affermazioni di chiaro modello renziano, cioè bufale. È quindi necessario denunciarle come tali e richiamare l’intero paese ad una forte attenzione sui pericoli che corre il sistema scolastico nazionale e alla necessità di una forte mobilitazione per voltare pagina -ha concluso Cangemi.

Stampa

Personale all’estero: preparati al colloquio!