Cangemi (PCI): giusto e necessario spostare la preselettiva del concorso a dirigente scolastico

di redazione
ipsef

item-thumbnail

È giusta la richiesta che sale dal mondo scolastico di spostare la data della prova preselettiva del concorso a dirigente scolastico, fissata improvvidamente per il 23 luglio.

Il titolare del MIUR dovrebbe sapere che il mese di luglio è un mese assai intenso per la scuola e molti docenti sono impegnati in molteplici attività ed in particolare con gli esami di stato, che non sono un’attività volontaria ma un obbligo di legge e che possono essere svolti anche in località lontane dalla propria residenza.

Fissare la data della prova preselettiva comporta, dunque, un’evidente disparità di trattamento tra docenti impegnati intensamente nel mese di luglio e docenti che concludono le attività alla fine di giugno, disparità accentuata dalla natura della prova, basata sullo studio di batterie di quiz che verranno pubblicati il 27 giugno.

Degno di attenzione appare anche il problema dell’interferenza della data del 23 luglio sul godimento delle ferie dei docenti che dovrebbero essere impegnati nell’assistenza tecnica e nella sorveglianza delle prove.

Facciamo appello alle organizzazioni sindacali perché chiedano con forza al ministero dell’istruzione di compiere un atto di buon senso e responsabilità (che del resto in nulla comprometterebbe lo svolgimento del concorso), decidendo uno spostamento della data del 23 luglio.

Versione stampabile
anief
soloformazione