Campione: insegnanti sono professionisti e vanno pagati come tali. Decreto scuola mezza sanatoria [INTERVISTA]

di Elisabetta Tonni
ipsef

item-thumbnail

Marco Campione, esperto di politiche per l’istruzione, al termine del Convegno Autonomia tra desiderio e realtà ha commentato ai nostri microfoni il nuovo Decreto scuola approvato in Consiglio dei Ministri lo scorso 10 ottobre. 

Il convegno è stata l’occasione per parlare anche del nuovo decreto che autorizza il Miur a pubblicare per la scuola secondaria sia il concorso ordinario che quello straordinario riservato ai docenti con tre annualità di servizio.

Marco Campione: bisogna trattare gli insegnanti come professionisti, pagarli come tali, permettere loro una carriera, più carriere.

E’ altrettanto importante reclutarli in maniera professionale, con concorsi che non siano l’ultimo passaggio per il ruolo ma il primo passaggio per un percorso di formazione sul campo per capire se effettivamente l’insegnamento è il loro mestiere.

D’altronde – prosegue Campione – in Finlandia si fa così, si fa un percorso anche lungo, di 3 anni, alla fine del quale potrebbero dirti: ci dispiace sei bravissimo sulle discipline ma la relazione non fa per te.

Per quanto riguarda il decreto scuola, la preoccupazione di Campione è che si formi “un esercito di abilitati”, precondizione per una nuova sanatoria perché si crea una aspettativa di assunzione.

Versione stampabile
Argomenti:
anief banner
soloformazione