Campionati di Robotica, VII edizione: registrazioni entro il 16 gennaio

WhatsApp
Telegram

La Scuola di Robotica di Genova organizza la settima edizione dei campionati Nazionali di Robotica, competizione promossa e finanziata dalla Direzione generale per gli ordinamenti scolastici la valutazione e l’internazionalizzazione del sistema nazionale di istruzione. La competizione è inserita nel Programma annuale Valorizzazione Eccellenze.

I campionati sono rivolti agli studenti e alle studentesse della scuola secondaria di secondo grado, statale e paritaria, al fine di promuovere, incoraggiare e sostenere le potenzialità didattiche e formative della robotica.

La competizione robotica si propone di:
● Consolidare la didattica laboratoriale per lo sviluppo di nuove conoscenze e competenze innovative attraverso le discipline scientifiche;
● Stimolare lo sviluppo di competenze trasversali attraverso percorsi interdisciplinari e pluridisciplinari.
● Favorire l’incremento delle competenze digitali, il pensiero creativo, il problem-solving nella progettazione di artefatti virtuali e materiali.
● Sperimentare percorsi interdisciplinari con particolare riferimento all’apprendimento in STEM (Science – Technology – Engineering – Mathematics).
● Favorire l’orientamento alle carriere scientifiche.
● Sostenere l’attivazione di percorsi didattici inclusivi.

Il docente referente dell’Istituzione scolastica che intende partecipare ai Campionati nazionali di Robotica dovrà effettuare la registrazione sulla piattaforma dedicata ai Campionati entro il 16 Gennaio 2023 tramite il sito: www.campionatidirobotica.it

Ogni Istituto Scolastico può partecipare con un massimo di 3 squadre, una per ciascuna categoria. Ogni team deve essere formato da massimo 3 studenti.

La finale nazionale si terrà a Genova il 10 e 11 maggio 2023 presso il Great Campus di Erzelli e il Palazzo Ducale.

Regolamento Campionati Robotica

circolare

WhatsApp
Telegram

Corso di perfezionamento in Metodologia CLIL: acquisisci i 60 CFU con Mnemosine, Ente accreditato Miur