Campania, De Luca: “Contagi 0-18 anni aumentati di nove volte con apertura delle scuole”

Stampa

Il presidente della Regione Campania, Vincenzo De Luca, è intervenuto alla trasmissione “Che tempo che fa” su Rai Tre. 

“Abbiamo il numero di terapie intensive necessarie, ma se andiamo avanti con 2.500 contagi al giorno nessun sistema sanitario può reggere. La gente oltre che la vita salva, deve avere anche il pane alla fine del mese. E allora non perdiamo tempo, variamo a livello nazionale un piano di aiuti socio economici tali da dare serenità alle famiglie e alle imprese.”

”Il mondo della scuola, piaccia o meno, è uno dei vettori più grandi di contagio nelle famiglie. Sulla scuola continuiamo a balbettare. Secondo i dati epidemiologici che abbiamo noi, con un raffronto tra le due settimane prima dell’inizio dell’anno scolastico e le due successive, nelle due settimane successive il contagio è aumentato sulla popolazione complessiva di tre volte ed è aumentato sulla fascia di età da 0 a 18 anni di nove volte. Con un dato preoccupante: la fascia di età del contagio è identica per la fascia 0-5 anni e 15-18 anni”.

Campania, in arrivo ordinanza: De Luca conferma chiusura scuole primarie e secondarie

E ancora: “Il 90% dei cittadini hanno dato una prova eccezionale. C’è un malessere sociale che merita risposte chiare e rapide. C’erano pezzi di camorra, neofascisti e antagonisti. La camorra ha l’interesse di avere campo libero”, ha spiegato. “Non c’entra nulla la parola del lockdown. La sceneggiata violenta era già stata organizzata”

Stampa

Con i 24 CFU proposti da Mnemosine puoi partecipare al Concorso. Esami in un solo giorno in tutta Italia