Ritorno in classe, De Luca: in Campania il 10 gennaio non apriremo scuole elementari e medie

WhatsApp
Telegram

“Tutto quello che dovevamo fare per parlare chiaro, per denunciare le situazioni, lo abbiamo fatto per tempo e prima di tutti gli altri, ma io non mi sento di contemplare questo scivolare dell’Italia verso il disastro. C’è da stare male nel vedere il caos che sta crescendo in Italia in vista del 10 gennaio”.

Lo ha detto il presidente della Regione Campania Vincenzo De Luca.

“Ho la sensazione – ha aggiunto De Luca in una diretta Facebook – che si mettano in piedi provvedimenti che finiscono per trasformare i nostri bambini in cavie sull’altare della politica politicante, dell’opportunismo e degli ideologismi. Questo capita quando si fanno scelte a prescindere da quella che è la realtà. E a volte le immagini pubbliche sono esattamente il contrario della verità, cioè chi prende queste misure apparentemente favorevoli al mondo della scuola fa esattamente il contrario, cioè prende misure che sono contro il mondo della scuola. C’è qualcuno che possa sostenere che aprire le scuole nel caos totale sia una misura che favorisce la didattica, la formazione, l’equilibrio psicologico dei nostri bambini? È esattamente il contrario, chi prende decisioni cervellotiche e non rapportate alla realtà vera dell’Italia è nemico della scuola, non amico”.

“È irresponsabile aprire le scuole il 10 gennaio. Per quello che ci riguarda non apriremo le medie e le elementari. Non ci sono le condizioni minime di sicurezza”, ha aggiunto il governatore.

E ancora: “In larga misura – ha proseguito De Luca – questa decisione la stanno già prendendo i genitori, perché ci sono già un terzo delle scuole che non aprirebbero comunque, per il numero di positivi che ci sono e per le famiglie che decidono autonomamente di non mandare i figli a scuola. Noi ci limitiamo a prendere atto della situazione, con molto realismo, e cercheremo in questi giorni di sviluppare nella misura maggiore possibile una campagna di vaccinazione dedicata specificamente ai bambini”. 

WhatsApp
Telegram

Concorso per dirigenti scolastici. Corso preparazione: 285 ore di lezione, simulatore Edises con 14mila quiz e modulo informatica. Nuova offerta a 299 euro