Cambia il modo di diventare insegnanti di scuola secondaria: concorso + FT ma prima concorso per abilitati e docenti con 3 anni di servizio

WhatsApp
Telegram

Nel documento di sintesi delle azioni realizzate nell’ultimo anno dal MIUR, leggiamo quanto viene detto a proposito del nuovo reclutamento nella scuola secondaria.

CONCORSO + FIT

“Il decreto pone le basi per una maggiore valorizzazione sociale dei docenti, grazie ad un incremento della loro qualificazione professionale e alla riduzione del precariato. Cambia il modo con il quale si diventa docenti nella scuola secondaria.

Il nuovo modello non costringe più a rimanere in una condizione di precariato per un numero indefinito di anni e toglie gli sbarramenti all’ingresso, lasciandone uno solo: quello del necessario superamento di un concorso pubblico, nel rispetto della programmazione del fabbisogno delle scuole. Anche i neo-laureati potranno partecipare ai concorsi, che saranno banditi con cadenza biennale, purché abbiano superato alcuni esami, per 24 crediti in totale, universitari o accademici nei settori della pedagogia, della didattica, dell’antropologia e delle metodologie didattiche). I corrispondenti settori scientifico-disciplinari sono stati individuati con il Decreto ministeriale n. 616 del 10 agosto 2017.

I vincitori dei concorsi saranno avviati ad un percorso triennale di formazione, tirocinio e inserimento nella funzione docente. Saranno pagati già a partire dal primo anno, nel quale studieranno per fare gli insegnanti, seguendo un percorso di specializzazione universitario che li formerà sulle materie antropopsico-pedagogiche e sulle metodologie didattiche. Nei due successivi, acquisiranno responsabilità didattiche crescenti e saranno valutati sul campo. Superata la valutazione, diverranno docenti di ruolo.

LA FASE TRANSITORIA

Il decreto prevede anche una fase transitoria, per dare una risposta alle aspettative di chi ha già acquisito una abilitazione all’insegnamento o ha lavorato per tanti anni nelle scuole. Per alcuni anni, parte dei posti disponibili saranno riservati a queste categorie, ferma restando la loro valutazione sul campo per un periodo di almeno un anno prima dell’immissione in ruolo.

Il Ministero non prevede intoppi in questa timeline, afferma infatti ”

Per l’attuazione della disciplina transitoria prevista dal decreto legislativo in merito all’assunzione nei ruoli del personale docente, è stata condotta

una ricognizione completa delle Graduatorie ad esaurimento.”

Concorso abilitati 2018: domande dal 20 febbraio al 22 marzo su Istanze on line

WhatsApp
Telegram

Corso di perfezionamento in Metodologia CLIL: acquisisci i 60 CFU con Mnemosine, Ente accreditato Miur